Garbagnate Milanese (Milano), 4 giugno 2018 -  Annamaria Furlan, leader della Cisl nazionale, ha visitato a Garbagnate Milanese lo stabilimento della Bayer S.p.A., la multinazionale tedesca del settore farmaceutico che in Italia conta tre impianti produttivi, due sedi commerciali ed amministrative e  occupa oltre 2.000 persone. Con lei erano presenti la segretaria generale della Femca Cisl, Nora Garofalo, e tutto il gruppo dirigente lombardo e milanese della categoria dei chimici Cisl.

A fare gli onori di casa, l’amministratore delegato di Bayer in Italia, Monica Poggio, ma Furlan ha incontrato anche dirigenza aziendale e  rappresentanze sindacali. Dopo la visita ai reparti, la segretaria generale della Cisl è intervenuta ad una assemblea con i lavoratori simpatizzanti ed iscritti alla Cisl. “E’ stata una visita molto interessante  - ha sottolineato -. La Bayer in questi anni ha fatto investimenti importanti anche nel nostro Paese facendo dell’innovazione, della formazione mirata, della stabilità occupazionale e soprattutto, della qualità delle relazioni industriali un fattore di successo. Coinvolgere i lavoratori attraverso la contrattazione e con relazioni partecipative è un modello che per la Cisl bisogna estendere a tutto il sistema produttivo italiano ”.