Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
22 lug 2021
22 lug 2021

Variante Delta, negli Usa nuove regole per le mascherine. Sos "pingdemic" in Gran Bretagna

Contagi triplicati in due settimane, si valutano altre raccomandazioni sull'uso dei dispositivi. Allarme per gli scaffali vuoti nei supermarket inglesi

22 lug 2021

Washington (Stati Uniti) - La Casa Bianca sta valutando insieme al Centers for Disease Control and Prevention una revisione dell'uso delle mascherine in seguito alla diffusione della variante Delta, che ha fatto triplicare i casi di Covid negli Stati Uniti. Al momento l'uso dei dispositivi di protezione non è più richiesto per i vaccinati, a eccezione dei mezzi pubblici. Ma con la variante Delta che sta causando una "pandemia dei non vaccinati", le autorità valutano se non sia il caso di consigliarne di nuovo l'uso su ampia scala.

D'altronde gli ultimi numeri sulla diffusione del virus nella gran parte degli Usa sono da far tremare i polsi: i casi sono più che triplicati in sole due settimane, con un aumento considerevole delle ospedalizzazioni (quasi raddoppiate) e una nuova impennata del numero di decessi, una media di 250 al giorno. Nel dettaglio, secondo la banca dati della Johns Hopkins Univeristy, la media dei nuovi contagi giornalieri è salita dai 13.700 dello scorso 6 luglio agli oltre 37.000 del 20 luglio. Oltre l'80% riguarda la contagiosissima variante Delta. A peggiorare il quadro negli Stati Uniti c'è poi lo stallo del tasso di vaccinazione, con l'America ormai superata dall'Europa per numero di persone che hanno ricevuto almeno una dose. Il numero degli americani che sono stati vaccinati nelle ultime due settimane è calato e poco più del 55% della popolazione ha ricevuto almeno una dose, una percentuale ancora ben lontana da quel 70% che Biden aveva indicato come obiettivo da raggiungere entro lo scorso 4 luglio.

L'appello del presidente Biden

"In questa fase siamo di fronte a una pandemia dei non vaccinati, si ammala chi non si vaccina", ha denunciato il presidente americano, cercando di difendersi da chi lo critica per aver cantato troppo presto vittoria. "Se siete vaccinati non correte il rischio di finire nel reparto di rianimazione o di morire", ha insistito Biden, rinnovando l'appello a combattere la cultura no vax e quella cospirazionista. Intanto in queste ore alla Casa Bianca si sta discutendo sulla possibilità di ripristinare un uso delle mascherine su larga scala. A tal proposito i vertici e gli esperti dei Centers for Disease Control and Prevention (Cdc), la massima autorità sanitaria federale, sono già al lavoro per valutare la messa a punto di nuove linee guida ed emanare nuove raccomandazioni. Come quella sostenuta dal presidente americano di far indossare le mascherine nelle scuole a tutti gli alunni sotto i 12 anni. Nella speranza di accelerare nuovamente sulle vaccinazioni e di convincere molti degli indecisi, Biden ha infine assicurato che entro il prossimo autunno arriverà da parte della Food and Drugs Administration (Fda) il via libera definitivo ai vaccini finora utilizzati solo grazie a un'approvazione per uso d'emergenza.

Gran Bretagna

Sono stati registrati nelle ultime 24 ore in Gran Bretagna 39.906 nuovi casi di Covid e 84 decessi. Ieri i nuovi casi erano stati 44.104 e i decessi 73. Intanto nel Paese, dopo la fine delle restrizioni, c'è grande preoccupazione per la "pingdemic". L'epidemia di "ping", le segnalazioni dell'app del Servizio sanitario nazionale a chi ha avuto contatti con un positivo al Covid e il conseguente obbligo di isolamento per 10 giorni, sta creando sempre più disagi. Tra le centinaia di migliaia di persone costrette a non recarsi al lavoro ci sono molti autisti di Tir e addetti alla grande distribuzione, con conseguenti ritardi nelle consegne nei supermercati. Dopo le notizie che riferivano di scaffali vuoti e merci introvabili, le grandi catene hanno ora invitato i clienti a non fare scorte esagerate, come durante i primi giorni del primo lockdown.

Scaffali vuoti nei supermercati inglesi
Scaffali vuoti nei supermercati inglesi

Nel frattempo, il governo sta monitorando la situazione e per voce del ministro del Commercio Kwasi Kwarteng si è detto "molto preoccupato" per le immagini degli scaffali vuoti. Ora, ha confermato il ministro, verrà pubblicata la lista di lavoratori che saranno almeno parzialmente esentati dall'autoisolamento, in caso di notifica di contatti con un positivo. In precedenza, Downing Street aveva affermato che non vi sarebbero state eccezioni, ma la "pingdemic", provocata dall'aumento dei contagi, ha costretto l'esecutivo Johnson all'ennesimo ripensamento.

Russia

La Russia ha registrato 24.471 nuovi casi di Covid-19 e 796 vittime nelle ultime 24 ore, un bilancio in crescita rispetto al giorno precedente quando i contagi erano stati 23.704. Il numero totale delle persone che hanno contratto il coronavirus nel Paese è ora di 6.054.711, ha reso noto questa mattina il Centro di risposta federale, citato dalla Ria Novosti. "Nell'ultimo giorno, 24.471 casi di Covid-19 sono stati confermati in 85 regioni russe, inclusi 2.417 casi (9,9%) senza sintomi clinici", ha affermato il Centro, aggiungendo che il tasso di incremento è pari allo 0,41%. Mosca ha fatto registrare il maggior numero di nuovi casi con 4.287 infezioni giornaliere, rispetto ai 3.254 del giorno prima. Il centro di risposta federale ha anche confermato 796 nuovi decessi legati al coronavirus, rispetto ai 783 del giorno precedente. Il bilancio complessivo dei morti per la pandemia nel Paese è ora pari a 151.501.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?