Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
8 mar 2022
andrea morleo
Cronaca
8 mar 2022

Strage di civili Ucraina. Ecco quanti morti ha già fatto la guerra

L'ultimo rapporto Onu parla di oltre 1.200 vittime, tra cui 27 bambini. E siamo solo all'inizio di un'invasione di cui non si vede la fine

8 mar 2022
andrea morleo
Cronaca
La madre e i due figli uccisi da colpi di mortaio russi a Irpin
La madre e i due figli uccisi da colpi di mortaio russi a Irpin
La madre e i due figli uccisi da colpi di mortaio russi a Irpin
La madre e i due figli uccisi da colpi di mortaio russi a Irpin

Tra le primissime immagini di civili morti sotto i bombardamenti russi ci sono quelle dei corpi carbonizzati nei pressi della torre della tv di Kiev, tra i primi obiettivi strategici finitinel mirino dell'esercito di Mosca. Erano i primi giorni dell'attacco sferrato all'Ucraina che nei sogni espansionistici di Vladimir Putin doveva essere conquistata nel giro di brevissimo tempo. Invece siamo al tredicesimo giorno di una guerra che Mosca non ha ancora vinto e che gli ucraini, loro malgrado, si trovano a combattere in difesa di una terra invasa in barba ai principi del Diritto internazionale. I missili e le bombe non hanno smesso di flagellare le città e a farne le spese, come accade da sempre in ogni conflitto, sono anche i civili, donne e bambini che non sono ancora riusciti a lasciare il paese come i quasi due milioni di profughi rifugiati oltre confine.

Una donna ucraina e il suo bambino in fuga dalla guerra
Una donna ucraina e il suo bambino in fuga dalla guerra

Tra le vittime anche il sindaco di Gostomel, Yuri Illich Prylypko, ucciso dall'esercito russo mentre stava aiutando i suoi concittadini, distribuendo loro pane e medicinali. Altre 13 persone sono morte nel bombardamento di un panificio a Makariv, a ovest della capitale Kiev. L'immagine più agghiacciante però rimane quella della madre morta insieme ai due figli, colpita da un colpo di mortaio a Irpin, cittadina non lontano da Kiev. I loro corpi inermi, coperti da lenzuola insanguinate sulla strada e con a fianco i trolley, segno di un ultimo tentativo di fuga, sono tra le immagini più strazianti che ci sono giunte sino ad ora da questa guerra. Ma chissà quanti altri drammi si sono consumati, si stanno consumando e si consumeranno. Quante altre madri dovranno piangere figli innocenti senza che noi ne verremo mai a conoscenza?

L'Università di Kharkiv colpita dai missili russi
L'Università di Kharkiv colpita dai missili russi

Questa è la guerra che in Ucraina che secondo gli ultimi dati delle Nazioni Unite ha già fatto 1.207 vittime civili dall'inizio dell'invasione russa dell' Ucraina il 24 febbraio. Il numero include 406 persone uccise e 801 ferite, ma "è probabile che i numeri siano molto più alti", afferma Liz Throssell, portavoce dell'Alto Commissariato dell'Onu per i diritti umani. Sono almeno 27 i bambini rimasti uccisi dall'inizio del conflitto in Ucraina. Lo ha detto oggi al Consiglio di sicurezza dell'Onu il direttore esecutivo dell'Unicef, Catherine Russell, aggiungendo che altri 42 sono rimasti feriti. Russell ha quindi precisato che metà dei circa 1,7 milioni di persone in fuga dall'Ucraina sono bambini. "Così tanti bambini sono stati profondamente traumatizzati", ha sottolineato Russell, secondo quanto riportato dal New York Times. 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?