Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
6 mar 2022
6 mar 2022

Ucraina, Zelensky: "Bombardare Odessa sarà crimine di guerra". Il nuovo discorso

Il presidente ucraino torna a invocare la no-fly zone e al suo popolo: "Siamo una superpotenza dello spirito"

6 mar 2022
Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky
Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky
Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky
Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky

La Russia si prepara a lanciare i proiprio razzi su Odessa. "Se Odessa verrà bombardata, sarà crimine di guerra", ha detto Vlodimir Zelensky in un nuovo discorso in cui è tornato ad elogiare la resistenza dell'Ucraina definita una "superpotenza dello spirito". alla nazione. "Ucraini - dice il presidente in un video lanciato anche sui social - In ogni città dove c'è il nemico dovete combattere, dovete portar fuori questo diavolo dalle nostre città per prevenire la creazione di DPR o LPR, dove la vita reale è impossibile ed è solo schiavitù". Zelensky è tornato a chiedere di nuovo a invocare la no-fly zone."Il mondo ha il potere di chiudere i nostri cieli ai razzi e agli aerei russi", ha aggiunto il presidente ucraino che poi ha aggiornato la situazione sul fronte diplomatico. "Ho avuto un'altra conversazione con Joe Biden. All'ordine del giorno, questioni di sicurezza, sostegno finanziario all'Ucraina e il proseguimento delle sanzioni contro la Russia". Zelensky ha avuto un colloquio telefonico anche con il primo ministro israeliano Naftali Bennett  nella terza telefonata in 24 ore. Lo ha confermato anche il portavoce del premier israeliano rientrato questa mattina dalla sua missione a sorpresa prima a Mosca e poi a Berlino. 

Le centrali nucleari nel mirino dei russi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?