Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
4 mar 2022
4 mar 2022

Guerra Ucraina, centrale nucleare di Zaporizhzhia: dov'è e perché è così importante

L'esercito russo ha preso il controllo dei sei reattori. Mossa significativa per indirizzare la guerra

4 mar 2022

Enerhodar è un piccolo centro di 53mila abtianti , nella regione (Oblast) di Zaporizhzhia . Fino a poche ore fa, pochi fuori dall'Ucraina ne conoscevano l'esistenza. Qui però c'è la più grande centrale nucleare d'Europa, quinta al mondo, passata sotto il controllo dei militari russi dopo gli scontri nella notte e lo spaventoso incendio domato dopo ore di lavoro dei vigili del fuoco . Il rogo si è sviluppato nel centro di addestramento del personale della centrale, colpito da almeno un paio di missili, a vedere i video diffusi, e non il reattore vicino, peraltro inattivo. Anche per questo l'allarme radiazioni è rientrati: non ci sono feriti, ma nemmeno scorie nell'ambiente stando ai rilievi effettuati.

Enerhodar

Situata sulle sponde del bacino idrico di Kachovka sul fiume Dnepr, la centrale di Enerhodar è dotata di sei reattori nucleari,  i primi cinque vennero messi in linea tra il 1985 e il 1989, in epoca Sovietca, mentre il sesto fu aggiunto nel 1995 . Della quindici centrali atomiche ucraine, è la più grande e importante giacchè   genera all'incirca la metà dell'elettricità prodotta nella nazione proveniente da fonte nucleare e oltre un quinto dell'elettricità totale prodotta in Ucraina.

Centrali nucleari ucraine

Avere il controllo delle centrali nucleari che forniscono energia al paese significa controllarne l'attività industriale, senza contare gli impatti sulla popolazione civile di un blocco del funzionamento dei reattori. Inotlre, l'impianto di Enerhodar oltre a essere il più potente di Ucraina si trova anche in una posizione significativa per le manovre militari russe . Zaporizhzhia è una regione del sud est dell'Ucraina, a nord dell'assediata Mariupol, lungo la linea che da Donbass già in mano ai russi porta verso la Crimea e quindi Odessa che sembra essere il prossimo obiettivo di Putin che già occupa l'area di Chernobyl. 

Con tutti i rischi che ne derivano, è sempre più evidente che un ruolo determinante nel confilitto lo avrà il controllo delle quattro centrali atomiche dell'Ucraina che a fronte di questi numeri rappresenta una potenza nucleare: oltre a Zaporizhzhia, gli altri reattori sono nel Nord  - 4 a Rivne, 2 a Khmelnitsky - e 3 nel sud, per la precisione a Mykolaviv, non distante da Enerhodar. Gli occhi del mondo sono puntati qui.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?