New York (Stati Uniti) - Bernard Madoff è morto all'età di 82 anni. Madoff ha ideato la più grande frode sugli investimenti nella storia degli Stati Uniti, uno schema Ponzi che ha derubato decine di migliaia di persone per un conto totale di circa 65 miliardi di dollari. Il truffatore stava scontando una pena di 150 anni al centro di assistenza carceraria federale a Butner, nella Carolina del Nord, dove era in cura per una malattia renale terminale. Il finanziere è stato arrestato l'11 dicembre 2008, dopo che i suoi due figli lo avevano consegnato alla polizia. Si è dichiarato colpevole nel 2009 per un piano che secondo gli investigatori era iniziato nei primi anni Settanta: Madoff aveva archiettato un sistema in grado di truffare fino a 37.000 persone in 136 Paesi. La lista delle vittime includeva il regista Steven Spielberg, l'attore Kevin Bacon, l'ex proprietario dei New York Mets, Fred Wilpon, e il premio Nobel per la pace Elie Weisel.

Un piano (quasi) perfetto

Bernard Madoff depositava i fondi degli investitori in un conto bancario Chase, pagando i nuovi clienti con i soldi dei clienti precedenti - un classico schema piramidale - e fornendo a tutti una dichiarazione falsificata sui conti. Uno schema quasi perfetto scoppiato nel momento in cui le richieste di rimborsi superarono gli investimenti. Madoff ha sempre detto che la frode era iniziata all'inizio degli anni Novanta, quando "il mercato si è bloccato a causa dell'inizio della recessione e della guerra del Golfo".  "Ho pensato che questo sarebbe stato soltanto un commercio a breve termine. L'idea era quella di recuperare tutto una volta che il mercato sarebbe tornato ricettivo", aveva scritto in una mail del 2013 inviata alla Cnbc dalla prigione.

Bernard Madoff, chi era

Nato nel Queens, a New York, il 29 aprile 1938, Madoff aveva fondato la sua prima società nel 1960 investendo 5.000 dollari guadagnati facendo il bagnino in spiaggia. Madoff era poi stato presidente del Nasdaq, il listino tecnologico, al quale era riuscito ad attirare società di primo piano quali Apple, Sun Microsystems, Google e Cisco System. La carica ricoperta gli era valsa un'ottima reputazione e quindi una quasi incondizionata fiducia, sulla quale ha basato la sua truffa. La crisi di Wall Street del 2008 ha però piegato lo schema adottato da Madoff, costretto a confessare ai figli che la fortuna della società era falsa. Il finanziere resterà così per sempre la mente diabolica di una truffa che scosse le fondamenta di Wall Street, mandando sul lastrico migliaia di persone. Lo scorso giugno gli avvocati di Madoff aveano chiesto al tribunale il rilascio del detenuto a causa dell'epidemia di Covid, affermando che l'82enne aveva un grave problema renale. La richiesta era stata negata. Di tutti i miliardi sottratti, gli inquirenti hanno recuperato circa 13 miliardi di dollari. Alcune delle sue vittime persero tutto e almeno una si suicidò. Nel 2010 è morto suicida uno dei figli di Madoff, l'altro figlio è morto per un tumore. La moglie, Ruth, si è trasferita a vivere a Greenwich, in Connecticut, dopo l'arresto del marito e la sua condanna nel 2009.