Arianna Moreschi ha la delega municipale alle Politiche sociali
Arianna Moreschi ha la delega municipale alle Politiche sociali

Cassano d'Adda (Milano), 28 marzo 2020 - Troppi insetti nei locali della guardia medica e l’Ats decide per la chiusura a data da destinarsi. Nell’era del Coronavirus é corsa contro il tempo per nuove strutture dove ospitare malati e si impongo rigide direttive per non affollare i Pronto soccorso ma arrivano anche tagli a spazi riservati alle emergenze sanitaria legate a patologie non causate dal Covid 19, da affrontare comunque con urgenza e nelle ore notturne.

«La sede della guardia medica di Cassano é momentaneamente chiusa per la necessità di disinfestazione causata da insetti. È disponibile una sede a Trezzo". Lo si legge nella nota di conferma inviata dall’Ats. La decisione lascia nello sconcerto l’amministrazione comunale, tenuta all’oscuro della chiusura della postazione di continuità assistenziale in un momenti di emergenza sanitaria.
rimasti decisamente molto sorpresi da questa decisione – commenta Arianna Moreschi, assessore alle Politiche sociali – Lo abbiamo saputo per caso, non ci è stata inviata nessuna comunicazione. Fra le motivazioni parlano di invasione di insetti. Francamente non so di che genere di insetti si stia parlando, tuttavia se il problema è quello sarebbe stato sufficiente fare una disinfestazione e tutto sarebbe ritornato come prima".

In realtà c’è dell’altro. "Dopo una prima giustificazione con gli insetti – conclude l’assessore – al telefono hanno poi spiegato che devono affrontare anche carenza di personale, quindi hanno dovuto accorpare alcune sedi". Una storia senza fine quella della guardia medica cassanese, posizionata a ridosso dell’ospedale Zappatoni, unico punto per l’emergenza sanitaria per un breve periodo dopo la chiusura del Pronto soccorso negli anni Novanta. Chiusa in seguito per la ristrutturazione dei locali, la guardia medica aveva riaperto al pubblico nel novembre del 2018. Ora, a meno di due anni, l’ennesima serrata.