Il club di Cassano
Il club di Cassano

Cassano d'Adda (Milano), 15 gennaio 2019 - Dai record sportivi a quelli ben meno nobili dei furti subìti, diventa una vera e propria emergenza la presenza dei ladri in casa della società di calcio cassanese Asd Sporting Valentino Mazzola. Qualche dato incrociato: nella stagione sportiva 2015-2016 la squadra che porta il nome del calciatore cassanese del Grande Torino - morto settant’ann fa con i compagni ella sciagura aerea di Superga - ha messo a segno la combinata campionato-coppa Lombardia piazzandosi così sul gradino più alto del podio nel panorama del calcio dilettantistico regionale, impresa mai realizzata da altri in città nel passato. Oggi la società viene abbinata, suo malgrado, ad un altro record che nulla a che fare con lo sport. In pratica è la società più presa di mira dai ladri che hanno messo a segno un totale di ventisette furti nelle tre strutture gestite dalla Valentino Mazzola: il punto ristoro al campo di calcio di via Pascoli, l’area bar sotto le tribune dello stadio cittadino ed infine la sede in via Dante Alighieri.

"Siamo amareggiati per tutto questo e ci sentiamo disarmati – fa sapere il presidente Sergio Biondini – facciamo di tutto per metterci al riparo dai furti ma a quanto pare ogni nostro sfrorzo è vano". Tanta la rabbia per i danni subìti nel tempo: "Come tutte le società di calcio dilettantistiche ci manteniamo grazie al volontariato dei dirigenti e degli allenatori e grazie ai piccoli introiti dei pochi incassi del bar. Mi chiedo cosa sperano di trovare i malviventi in questi posti. In tutti questi anni, sono stati rubati prodotti alimentari e bevande oltre all’affettatrice, macchine del caffè e altri oggetti di poco valore lasciandoci, inoltre, in eredità tanti danni da sistemare". Con costi elevatissimi per una società amatoriale. "Gli interventi effettuati per riparare quanto distrutto dai ladri – conclude il presidente Biondini – si aggirano intorno a 40mila euro, su un totale di ventisette subiti in tutti questi anni". 

L’epopea “maledetta” alla Asd Valentino Mazzola ha avuto inizio sin dal 2001, anno della costituzione della società con il presidente Roberto Laboni. Nel 2006 la guida della società passa all’attuale presidente Sergio Biondini, che con lui diventa un punto di riferimento regionale per il settore giovanile grazie ai numerosi tornei primaverili ed autunnali. Attività che, purtroppo, ha in qualche modo richiamato l’attenzione dei ladri che per ben ventisette volte hanno fatto visita alle sedi sociali. Gli ultimi due furti sono avvenuti avvenuti poche settimana fa, il primo nel bar sotto le tribune del campo sportivo, il secondo il 5 gennaio negli “uffici” di via Dante, dove un balordo ha forzato la porta prima di scappare a mani vuote. A Biondini non è rimasto che presentare ai carabinieri l’ennesima denuncia.