Cassano d'Adda (Milano), 10 giugno 2018 - Una caserma tutta nuova annunciata nella variante al Pgt: la città manterrà un presidio dei carabinieri. Assemblea pubblica per illustrare i cambiamenti previsti al Piano di governo del territorio. Fra le novità, attenzioni maggiori al recupero del patrimonio edilizio storico attraverso il coordinamento di interventi privati e pubblici. Nelle tavole a cui si mette mano è stata inserita, inoltre, la trasformazione dell’area di via Milano dove oggi è presente la caserma dei carabinieri. Nella variante è previsto, infatti, lo smembramento di quella struttura con la costruzione di un nuovo palazzo che ospiterò stazione o tenenza dei carabinieri. La proprietà del nuovo complesso destinato ai militari dovrà, in seguito, essere ceduta al Comune in cambio di una modifica alla destinazione d’uso della restante superfice, circa 6000 mq, da destinarsi a usi commerciali e artigianali.

«L’attuale struttura in via Milano ospita oggi nel medesimo edificio il comando compagnia e la stazione dei militari dell’Arma - ha spiegato il primo cittadino Roberto Maviglia - Il comitato provinciale per la sicurezza da tempo ha deliberato lo spostamento a Pioltello del comando ma non è mai stata messa in discussione la permanenza sul territorio della stazione dei carabinieri. Il tema, quindi, è quello di dare una sede adeguata ai militari dell’Arma. Con l’atto di indirizzo approvato sui cambiamenti di quell’area, che porteremo in Consiglio comunale per la sua approvazione, chiederemo un incontro con i carabinieri per avere un parere, ed eventualmente il via libera, sulla parte tecnica della struttura». Si va dunque verso la soluzione finale per del comando e della stazione dei carabinieri. Nel primo caso la destinazione, prevista da tempo, è nel comune di Pioltello, a partire dal 2019, mentre la stazione resterà sul territorio cassanese nella stessa area in via Milano, sede del Comando Compagnia Carabinieri dal 1992, ma in una nuova struttura più piccola, a fronte del trasloco di numerosi militari.