Il ministro Roberto Speranza
Il ministro Roberto Speranza

Roma - 'Non appena sarà possibile avvieremo le vaccinazioni nei luoghi di lavoro, grazie anche al protocollo firmato con tutte le categorie interessate". Cosi il ministro della Salute Roberto Speranza durante l'informativa urgente alla Camera sulla campagna vaccinale Covid. Ecco tutto quello che c'è da sapere sullo stato della campagna di vaccinazione.  

Dosi in arrivo

"Nel secondo trimestre arriveranno 50 milioni di vaccini e Pfizer anticiperà alcuni milioni di dosi che per l'Italia significano circa 7 milioni". Lo ha detto il ministro della Salute Speranza nell'informativa alla Camera. "Prudenzialmente il commissario Figliuolo sta lavorando a 45 milioni di dosi di vaccini in arrivo entro giugno. Questo ci mette nelle condizioni di completare la vaccinazione nelle fasce piu a rischio. Vaccinare i più anziani è giusto e tutte le regioni devono attenersi a queste indicazioni".  

Errori Europa

«Ci sono stati degli errori nelle negoziazioni europee ma fare da soli non sarebbe stato meglio. Comprare i vaccini insieme è stato giusto a livello europeo. Ora stiamo rafforzando la capacità italiana di produrre vaccini a partire da quello di Reithera». Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza nell'informativa alla C

Più unione

"Serve un'Europa piu' veloce, piu' integrata e piu' autorevole: questa e' la lezione che dobbiamo apprendere dalla pandemia", ha detto Spereanza. "Ci saranno stati degli errori nei contratti condotti dall'Europa ma solo una strategia europea unitaria poteva rappresentare un bilanciamento rispetto alle multinazionali farmaceutiche, perche' il vaccino e' un bene universale'.

AstraZeneca sicuro

"AstraZeneca come tutti gli altri vaccini in commercio in Europa è efficace e sicuro. Salva la vita delle persone. Lo abbiamo visto nel Regno Unito, dove la campagna di vaccinazione si basa proprio su quel vaccino",  ribadito il ministro. "Prosegue con AstraZeneca una dura discussione sui ritardi spesso inaccettabili - ha detto - proprio perchè di quel vaccino abbiamo bisogno e perchè siamo certi della sua sicurezza ed efficacia". 

 Sfiducia da FdI

"Dal Ministro Speranza abbiamo ascoltato una relazione contraddittoria e piena di lacune. La politica delle chiusure non ha funzionato e il piano vaccini è un disastro. Reiterare nel non investire in una indipendenza vaccinale mentre l'Europa ha chiaramente fallito è inammissibile. Per questo Fratelli d'Italia depositera' una mozione di sfiducia nei confronti del Ministro alla Salute. Non può esserci svolta con chi è il principale responsabile di quanto sta avvenendo". Cosi' Augusta Montaruli, deputato di Fratelli d'Italia.