Roma - Sono state somministrate più di 658 milioni di dosi in 151 paesi del mondo al ritmo di 16,5 milioni dosi al giorno. E mentre l'India registra una crescita dei contagi mai vista, La più grande campagna di vaccinazione della storia è in piena corsa con situazioni assai diverse da Paese a Paese con l'Uruguay che guida la speciale classifica delle dosi somministrate ogni 100 abitanti. Seguono gli Stati Uniti, Italia ottava subito dietro al Regno Unito. 

Uruguay al top

In Uruguay, il tasso di vaccinazione più recente è di 39.249 dosi al giorno, in media. A questo ritmo, ci vorranno altri 4 mesi per coprire il 75% della popolazione.

Stati Uniti

Negli Stati Uniti, più americani hanno ricevuto almeno una dose di quanti sono risultati positivi al virus dall'inizio della pandemia. Finora sono state somministrate 165 milioni di dosi. Nell'ultima settimana sono state somministrate una media di 3,08 milioni di dosi al giorno con una copertyura che ha toccato il 25,5% della popolazione. Negli Stati Uniti, il tasso di vaccinazione più recente è in media di 3.084.436 dosi al giorno. A questo ritmo, ci vorranno altri 3 mesi per coprire il 75% della popolazione.

Allarme in India

Emergenza India

Oltre 100mila contagi nelle ultime ventiquattro ore in India, record assoluto dall'inizio della pandemia. Con questa crescita l'India, che è anche uno dei produttori mondiali di vaccini, ha vietato le esportazioni. Bloccate 5 milioni di dosi di vaccino AstraZeneca destinate al Regno Unito. Nel Paese 2,244,267 doses per day, on average. At this pace, it will take another 2.4 years to cover 75% of the population.

 

Gran Bretagna "a semaforo"

Il primo ministro Boris Johnson

Il premier britannico Boris Johnson terrà una conferenza stampa alle 18 sui prossimi passi per l'uscita della Gran Bretagna dal lockdown anti-Covid. Al ritmo di 460.855 dosi al giorno, il Regno Unito che ha praticamente azzerato i decessi, avrà coperto il 75% delle popolazione entro i prossimi 5 mesi. Secondo le anticipazioni il primo ministro dovrebbe confermare la riapertura dal 12 aprile dei negozi non essenziali, di ristoranti e locali all'aperto e dei parrucchieri. In quella data dovrebbero riaprire anche i parchi a tema e il limite di persone che possono partecipare a matrimoni e funerali dovrebbe essere portati a 15. Resteranno vietate le riunioni al chiuso tra persone che non abitano sotto lo stesso tetto. Downing street sta preparando un piano per le vacanze che prevede una classificazione "a semaforo" dei Paesi basato sulle vaccinazioni e i casi di coronavirus. I britannici che si recheranno in quelli "verdi" non dovranno stare in quarantena al rientro nel Regno Unito. Intanto dal 9 aprile chi vive in Inghilterra potrà fare un test gratuito per la ricerca del Coronavirus due volte alla settimana.  "In questo momento, realizzare dei test rapidi regolari è ancora più importante per assicurarci che gli sforzi compiuti con la campagna vaccinale non siano inutili", ha detto il premier Johson.

Francia 

Il ministro della Salute francese, Olivier Véran, ha detto oggi che la campagna di vaccinazione nel paese procede bene e che 2 milioni di francesi hanno ricevuto una dose del vaccino durante la settimana scorsa. Véran ha aggiunto che i «vaccinodromi» che saranno aperti a Marsiglia, Saint-Denis (Parigi) e altrove saranno «un complemento» ai centri di vaccinazione. Olivier Véran ha ribadito la sua speranza che il picco della terza ondata dell'epidemia sia raggiunto "questa settimana". La campagna di vaccinazione procede al ritmo di 289.745 inoculazioni giornaliere con l'obiettivo dell'immunità di gregge entro i prossimi 10 mesi.