Michelle Hunziker e Aurora Ramazzotti
Michelle Hunziker e Aurora Ramazzotti

Milano - Michelle Hunziker si schiera con la figlia Aurora riguardo il catcallingcioè l’abitudine di fare apprezzamenti in pubblico alle donne. La presentatrice tv condivide in tutto e per tutto la denuncia social della 24nne.

Intervistata dal settimanale Oggi, Michelle ha definito il catcalling un fenomeno"né spiritoso né divertente, solo irrispettoso e volgare". Poi, ha aggiunto che è necessario denunciarlo "soprattutto pensando alle ragazzine più giovani, alle più timide, che rischiano di esserne umiliate e impaurite". A chi sostiene che fischi e complimenti pesanti siano solo apprezzamenti, la Hunziker ha detto: "Non mi piace chi prova a spacciare il catcalling per un omaggio un po’… ruspante: penso che un uomo intelligente abbia frecce migliori al proprio arco per esprimere apprezzamento…".

Infine, la conduttrice ha elogiato il coraggio della figlia nell'usare i suoi canali social per parlare di argomenti scomodi e denunciarli senza paura delle critiche. "Mi ha fatto molto piacere che Aurora abbia reagito con decisione: il senso della giustizia l’ha spinta a usare la sua consapevolezza e i suoi strumenti per mandare un segnale che può dare coraggio a chi ha un carattere meno forte del suo, e che forse farà riflettere chi non è tanto abituato farlo". 

Qualche giorno fa, anche l'attrice Vittoria Puccini aveva sollevato l'argomento sostenendo quanto fatto dalla giovane Ramazzotti.