Trezzano (Milano), 19 giugno 2017 - Era finito in carcere dopo aver tentato una rapina il 4 maggio scorso a Trezzano. Nelle scorse ore i carabinieri gli hanno notificato un altro ordine di arresto perchè è stato riconosciuto autore di un'altra tentata rapina effettuata lo stesso giorno ai danni di una bigiotteria, poco prima di quella fallita e per cui era stato arrestato dai carabinieri.

In manette è finito un 36enne di Cesano Boscone entrato a volto scoperto il  4 maggio in una gioielleria di Trezzano sul Naviglio. Armato di taglierino, aveva intimato la consegna dell’incasso. La ferma opposizione del titolare dell’esercizio commerciale aveva tuttavia fatto desistere l’uomo, fuggito a piedi. Poco dopo aveva tentato una seconda rapina sempre in un altro negozio di bigiotteria della zona. Grazie alle telecamere di sorveglianza della gioielleria dove l’uomo aveva tentato il primo colpo, è stato possibile attribuirgli anche il secondo  reato.