San Donato Milanese (Milano), 7 settembre 2017 - Autoguidovie assume cento autisti di bus, i primi 25 sono già saliti a bordo. E il lavoro «on the road» piace anche alle donne. Sono giovani, motivati e con tanta voglia di dimostrare le loro capacità i nuovi conducenti dell’azienda di trasporto, inseriti nell’organico del gruppo con un contratto di apprendistato per andare a colmare i posti resi vacanti dai colleghi che vanno in pensione. Mentre nel quartier generale della società, a San Donato, prosegue la campagna di reclutamento, i primi selezionati stanno terminando il periodo di formazione e sono pronti per mettersi al volante.

Tra i neo assunti c’è Irene Pezzola, 29 anni, di Orzinuovi, una laurea in beni culturali, una in architettura e un master in progettazione di ospedali. «Non avendo trovato sbocchi lavorativi nel mio settore, ho dovuto orientarmi su altro e ho deciso di seguire una vecchia passione, quella per i mezzi pesanti – racconta – Quando ero studentessa, usavo i pullman di Autoguidovie: mi piaceva osservare i conducenti, dei quali apprezzavo la sicurezza e l’abilità alla guida. Così, eccomi qua». Irene è una delle due donne che sono entrate nella prima tornata di assunzioni; una terza è ora in fase di selezione e presto potrebbe andare ad infoltire la squadra.

«È un lavoro di grande responsabilità e sacrificio, ne sono consapevole. Spero di avere delle soddisfazioni – aggiunge la 29enne – La difficoltà maggiore? Memorizzare le tratte e prendere confidenza col mezzo. I colleghi più esperti mi stanno aiutando: in un ambiente tradizionalmente maschile, ho trovato molta disponibilità e attenzione». Francesco Maniscalco arriva dalla provincia di Palermo. Ventotto anni, un diploma di perito elettronico, ha già maturato alcune esperienze nel settore: ha lavorato a Malta per l’azienda locale dei trasporti. «Ho saputo della selezione attraverso Internet – spiega – Autoguidovie è un’azienda seria e affermata, conosciuta anche al Sud. Mi ritengo fortunato ad essere stato scelto. Mi piace stare a contatto con la gente». «Il mare della Sicilia? Non mi manca più di tanto, adesso penso al lavoro. Per ora condivido un appartamento, nel giro di qualche mese conto di stabilizzarmi».

Gianluca Gabriele, 25 anni, è diplomato in gestione aziendale e abita a Sesto San Giovanni. «Ho sempre lavorato nel settore della logistica e del commercio, ora ho riscoperto la passione per la guida – dice – Autoguidovie è un’azienda in espansione, che ha deciso d’investire sui giovani. Spero in una crescita, personale e professionale». Oltre all'abilità nella guida, ai neo assunti vengono richieste precise capacità relazionali. Non a caso, durante il training formativo è previsto anche l’intervento di uno psicologo. «In questo lavoro bisogna essere pazienti e cordiali, non perdere mai il controllo», conferma il 25enne. Intanto, da parte dell’azienda prosegue la ricerca delle candidature. Il 16 settembre i rappresentanti del gruppo saranno presenti con una postazione a Crema, in piazza Duomo, per raccogliere in presa diretta i curricula degli interessati.