Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Una Tre Valli Varesine con un cast degno del Tour

Tante stelle da Nibali a Demoulin, parteciperà anche una Nazionale italiana “sperimentale”

di ALESSANDRO BRAMBILLA
Ultimo aggiornamento il 21 settembre 2017 alle 08:23
Vincenzo Nibali sul traguardo della Tre Valli Varesine conquistata nel 2015

Varese, 21 settembre 2017 - Quella che andrà in scena il 3 ottobre sarà una grande edizione della Tre Valli Varesine. La classica (193 chilometri) partirà a Saronno e terminerà a Varese, in via Sacco. Nel finale i 200 protagonisti (25 squadre) ripeteranno 9 volte un circuito collinare di 12,8 chilometri.

Gli organizzatori si sono assicurati un cast qualitativamente degno di un Giro d’Italia o un Tour de France. Parteciperà una Nazionale italiana “sperimentale” assemblata dal ct Cassani in aggiunta a 13 team catalogati WorldTour (prima fascia mondiale) e altre 11 squadre. Gareggerà l’olandese Tom Dumoulin (Sunweb) che ieri si è aggiudicato a Bergen il Mondiale a cronometro; quest’anno ha dominato pure il Giro d’Italia. La Bahrain-Merida schiererà sicuramente Vincenzo Nibali, primo nella Tre Valli 2015, Sonny Colbrelli, vincitore nel 2016, e Giovanni Visconti. «Nibali - ha dichiarato Brent Copeland, manager della Bahrain – ha concluso la Vuelta di Spagna con una microfrattura alla costola però ora sta bene, può rivincere a Varese. La Tre Valli avrà un cast mondiale, schiererò i più forti». È assai temuto l’elvetico Michael Albasini trionfatore a Varese nel 2014, e i riflettori andranno altresì puntati su Nairo Quintana, vincitore di un Giro d’Italia e uno di Spagna, e su Esteban Chaves, primo al Lombardia 2016, Fabio Aru che nel palmares vanta una Vuelta di Spagna, Ulissi, Pinot, Gerrans, Fuglsang, Uran, Bakelants, Majka.

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.