Matteo Bianchi in piazza Podestà con i suoi omologhi arrivati a dargli sostegno
Matteo Bianchi in piazza Podestà con i suoi omologhi arrivati a dargli sostegno

Varese - La campagna elettorale per il ballottaggio si è finalmente accesa: il primo e unico weekend a disposizione – il prossimo sabato sarà già silenzio elettorale – è caratterizzato da una serie di iniziative sull’uno e sull’altro fronte. Per il centrodestra Matteo Bianchi ha chiamato a raccolta cinque sindaci lombardi. L’incontro si è svolto ieri mattina in piazza del Podestà, prima di una passeggiata in corso Matteotti. Al fianco di Bianchi non potevano mancare Emanuele Antonelli ed Andrea Cassani, i due sindaci del centrodestra riconfermati rispettivamente a Busto Arsizio e Gallarate, gli altri due grandi centri della provincia al voto, che hanno sottolineato l’importanza della sfida varesina per fare l’en plein.

«Varese è la battaglia più importante in provincia – ha detto Cassani – siamo qui per sostenere Matteo perché è importante che anche Varese torni nelle mani del centrodestra". Emanuele Antonelli, che è anche presidente della Provincia, ha evidenziato l’importanza di un’affermazione della coalizione nella Città giardino per mantenere la guida dell’ente di Villa Recalcati. Presenti anche i sindaci di Cinisello Balsamo, Lodi e Vigevano. Bianchi dal canto proprio ha rimarcato ch e il ballottaggio è una partita diversa, invitando i varesini ad andare a votare dopo il forte astenionismo del primo turno.
Il candidato del centrosinistra Davide Galimberti ha invece scelto i quartieri della città per un sabato a contatto con i varesini. Venti le piazze rionali toccate per incontrarsi e confrontarsi con i residenti. "Varese non vuole tornare indietro, noi non torniamo indietro – ha detto Galimberti – in 20 piazze di Varese oltre 250 volontari hanno scelto di raccontare insieme a me i progetti realizzati, quelli in corso e quelli che faremo ma soprattutto raccogliere osservazioni, spunti ed esigenze dei varesini".

Suggerimenti che confluiranno nel “Patto per il mio quartiere“, proposta lanciata dal centrosinistra che prevede un bilancio partecipativo che possa individuare le priorità da realizzare in ciascun rione. L’iniziativa di ieri segue il tour nei quartieri già svolto dalla coalizione di centrosinistra nelle ultime settimane di campagna elettorale. A concludere la giornata l’ultima tappa in centro, in piazza Monte Grappa.