Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
15 lug 2019

Castellanza, pioggia di multe: confermati i Vista Red per altri 24 mesi

Ancora in troppi non rispettano il semaforo rosso all’incrocio tra via Saronnese, Italia e Locatelli

15 lug 2019
r. f.
featured image
L'incrocio tra via Saronnese, viale Italia e via Locatelli
featured image
L'incrocio tra via Saronnese, viale Italia e via Locatelli

Castellanza (Varese), 15 luglio 2019 - Positivi i risultati ottenuti con l’utilizzo dei Vista Red in un punto di Castellanza nel quale le infrazioni al semaforo rosso – all’incrocio tra via Saronnese, Italia e Locatelli – erano numerose. Troppi, insomma, gli automobilisti che anziché rispettare il codice della strada e fermarsi di fronte al rosso, schiacciavano sul pedale dell’acceleratore e continuavano il percorso come se nulla fosse. Un comportamento pericoloso che l’amministrazione comunale di Castellanza, in collaborazione con la polizia locale, ha deciso già dallo scorso anno di contrastare con l’obiettivo di garantire più sicurezza “educando” al rispetto delle norme stradali con l’aiuto dei Vista Red. Per i trasgressori sono arrivate le multe. 

Proprio i risultati positivi riscontrati in questi mesi hanno fatto sì che la giunta decidesse nei giorni scorsi di prolungare l’utilizzo dell’impianto per altri 24 mesi. Quindi il Comune ha provveduto a rinnovare il noleggio dell’apparecchiatura. 

Insomma, per altri due anni l’incrocio al semaforo sarà “sorvegliato speciale” con i Vista Red. Commenta il sindaco Mirella Cerini: «I dati che ci ha comunicato la polizia locale confermano l’utilità di questi dispositivi, sono diminuite le infrazioni e quindi le multe, vuol dire che il messaggio tra gli automobilisti è passato, ne hanno compreso l’importanza. E noi proseguiamo per altri due anni con i Vista Red». Fa rilevare il comandante della polizia locale Francesco Nicastro: «Abbiamo contribuito in modo decisivo a limitare i passaggi con il rosso, e si è registrato un calo progressivo delle contravvenzioni».

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?