Quotidiano Nazionale logo
24 feb 2022

Trappola alla baby gang Tredicenni fra i denunciati

Rapine, minacce e botte a chi si ribellava o intendeva chiamare la polizia. Identificati gli autori dei colpi dello scorso autunno: sono sei minorenni

sara giudici
Cronaca

SARONNO di Sara Giudici Erano diventati il terrore dei giovanissimi di Saronno, che venivano in centro per andare nei locali, fare shopping o delle semplici “vasche“ il sabato pomeriggio. Con un servizio ad hoc – con l’ausilio di personale in borghese per passare inosservati e l’aiuto delle immagini della videosorveglianza – i carabinieri della Compagnia di Saronno guidati dal maggiore Fortunato Suriano hanno identificato i sei minorenni che l’autunno scorso erano diventati l’incubo di alcuni coetanei. Quattro sono stati segnalati alla Procura minorile di Milano che ha disposto per loro la permanenza domiciliare con divieto di comunicazione con l’esterno. Gli altri due non erano imputabili ma solo perché appena tredicenni. Ma cosa è successo esattamente? I fermi sono avvenuti nell’ambito dell’attività delle forze dell’ordine contro il bullismo, le aggressioni e le rapine che dal giugno scorso agitano il polo scolastico saronnese e che ha spinto i genitori in più circostanze a chiedere l’intervento dell’Amministrazione comunale per aumentare la sorveglianza dando un po’ di serenità ai ragazzini che vittime di violenze non voglio più utilizzare i mezzi per andare a scuola o spostarsi a piedi. Quest’ultima operazione, nel 2021 i carabinieri hanno fermato diversi minorenni autori in gruppo di rapine e aggressioni, è partita l’ottobre scorso quando alla caserma di via Manzoni erano arrivate le denunce di alcuni studenti rimasti vittime di rapine lungo il percorso da casa a scuola. Il cinque ottobre i giovani erano stati fermati in corso Italia da alcuni coetanei che aveva chiesto loro di cambiare alcune banconote. Dopo il cambio i ragazzi erano stati seguiti da un gruppo che appena arrivati in una zona più defilata li aveva minacciati – "se parlate e vi ritroviamo di nuovo in giro vi picchiamo" –e aggrediti, facendosi consegnare il denaro contante che avevano con loro. Il giorno successivo i carabinieri in borghese hanno ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?