Il Santuario della Beata Vergine dei miracoli di Saronno
Il Santuario della Beata Vergine dei miracoli di Saronno

Saronno (Varese), 6 dicembre 2018 - Dal santuario della Beata Vergine dei Miracoli, la chiesa principale di Saronno, punto di riferimento per tutti i fedeli, alla più piccola parrocchiale di San Giovanni Battista. Perché, spiega il prevosto, don Armando Cattaneo, «era come tenere una Mercedes in un box fatto su misura per una Mini». L’organo Balbiani Vegezzi Bossi, strumento caro alla comunità saronnese, si trasferisce. Il motivo? L’alloggio in cui era collocato era troppo piccolo. Tanto da rendere impossibile la manutenzione.

E così Soprintendenza e Curia hanno imposto il trasloco. Con un pizzico di delusione per i fedeli. Amarezza smorzata dalla scelta di portarlo in una delle chiese più antiche della città, così che non sarà affatto complicato andare a “trovare il vecchio amico”. E al santuario? Don Armando rassicura: «Stiamo allestendo un altro strumento. Bellissimo, un gioiellino». Solo più piccolo del Balbiani Vegezzi Bossi.