Il cimitero di Saronno
Il cimitero di Saronno

Saronno (Varese), 17 ottobre 2017 - Un'area del cimitero di Saronno sarà destinata ai feti abortivi, spontanei o volontari, a seguito di un accordo stipulato dall'amministrazione comunale del Comune con l'associazione "Difendere la vita con Maria". Ogni mese l'amministrazione comunale, secondo quantro spiegato in una nota dello stesso ente locale, organizzerà una cerimonia, alla presenza di un sacerdote, al termine della quale saranno interrati i feti raccolti in apposite scatole di colore bianco. Ci sarà anche un cippo dove sarà indicata la data della sepoltura.

"La Regione Lombardia è stata una delle prime in tutta Italia a legiferare in materia - spiega l'assessore comunale agli Affari generali, Gianangelo Tosi, di Fratelli D'Italia - quando si sono presentati da me i volontari dell'associazione, non ho avuto dubbi nell'assenso dell'amministrazione comunale al progetto. Abbiamo accolto con entusiasmo lo spirito che anima quest'iniziativa e ci siamo così attivati per trovare uno spazio, all'interno del cimitero cittadino, dove saranno tumulati i feti abortivi secondo le disposizioni che abbiamo concordato".

"Sappiamo che molto spesso si tratta di una decisione difficile da prendere da parte delle persone interessate - afferma don Maurizio Gagliardini, presidente dell'associazione 'Difendere la vita con Marià - i genitori avranno 24 ore di tempo per scegliere cosa fare, dopo questa tempistica interveniamo noi. Ci occupiamo della sepoltura di questi feti che altrimenti finirebbero nei rifiuti organici ospedalieri. È una maniera per dare loro la dignità che meritano".