Busto Arsizio (Varese), 3 marzo 2018 - Si era trasferita a casa di un'amica, al termine della relazione. Il suo ex è stato arrestato nelle scorse ore dalla Polizia a Busto Arsizio per aver cercato di aggredire la giovane dopo aver cercato di introdursi nella cui proprietà dell'amica che la stava ospitando spaccando una recinzione.

Secondo quanto ricostruito dalle forze dell'ordine il 33enne, una volta arrivato sotto casa dell'amica della ex, ha suonato il campanello pretendendo che la sua ex compagna uscisse per tornare a casa con lui.  Al suo rifiuto, l'uomo ha scagliato ripetutamente bottiglie di vetro e sacchi di spazzatura all'interno del giardino, urlando e minacciando la ex fidanzata.

Le due donne a quel punto, dopo aver chiamato il 112, sono uscite in giardino per convincere l'uomo a calmarsi e andare via. Lui però, ancora più arrabbiato, ha cercato di entrare nella villetta distruggendo in parte la recinzione esterna, sempre continuando a minacciare la ex di farle del male. A bloccarlo è stato l'arrivo degli agenti del commissariato di Busto Arsizio che lo hanno arrestato per danneggiamento aggravato e tentata violazione di domicilio.