Quotidiano Nazionale logo
13 apr 2022

Varese, calano i reati ma non le truffe. Guerra allo spaccio nei boschi

Polizia in festa per il 170° anniversario di fondazione: illustrato il bilancio del 2021 nel Varesotto

rosella formenti
Cronaca
Varese: la festa della Polizia di Stato per il 170° anno di fondazione nel Salone Estense
La festa della Polizia

Varese, 13 aprile 2022 -  Celebrato anche a Varese il 170° anniversario della fondazione della Polizia di Stato, occasione per presentare il bilancio dell’attività dell’ultimo anno nel territorio varesino. "Abbiate cura del prossimo. E questa cerimonia è dedicata soprattutto a tutti coloro che in questo momento difficile sono il prossimo" ha detto il questore di Varese Michele Morelli pronunciando il discorso ufficiale nel corso della manifestazione nel Salone Estense, davanti a numerose autorità. Due momenti sono stati particolarmente toccanti, i ricordi del vice questore Fabio Mondora, scomparso nello scorso gennaio e del vice ispettore della Squadra Mobile, Massimiliano Abbiati, scomparso nell’agosto del 2020. Nel corso della cerimonia sono stati consegnati premi e riconoscimenti.

Alla festa della Polizia si tirano le somme dell’attività svolta nel corso di un anno, attività che nel 2021 ha fatto registrare una diminuzione dei reati, legata alle restrizioni per il Covid ma anche all’efficace azione di prevenzione, mentre si è alzata l’attenzione nei confronti dello spaccio nei boschi, fenomeno che riguarda tutto il Varesotto, da nord a sud, in particolare l’area del Rugareto, dove pochi giorni fa è stato ritrovato cadavere un marocchino, vittima secondo gli inquirenti di un regolamento di conti nell’ambito dello spaccio di droga. Altro fenomeno preoccupante quello delle truffe agli anziani, intensa è stata l’attività di contrasto che ha consentito di individuare e arrestare due distinte coppie di autori di tale tipologia di reati, con ricostruzione ed attribuzione di circa 40 episodi per un profitto illecito complessivo stimato in più di 800.000 euro, dei quali almeno il 10% recuperato nel corso delle operazioni. I dati sono fondamentali per comprendere la mole di lavoro svolta in tutto il territorio: nell’anno sono state arrestate 136 persone e 1.733 denunciate in stato di libertà; sono stati controllati 48.710 persone e 18.872 veicoli. Sono stati sequestrati 265 chilogrammi di droga e 401 armi. Nell’ambito del "codice rosso" sono stati effettuati 28 ammonimenti per violenza domestica e 36 per atti persecutori.Numerosi sono stati i reati che hanno visto autori minorenni o giovanissimi adulti, e che hanno condotto a denunciare 44 persone per la partecipazione a risse e 7 per rapine. A Malpensa 2.330.967 controlli di frontiera e 1.207 respingimenti.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?