Quotidiano Nazionale logo
13 mag 2022

Nuovo regolamento per la sicurezza Finalmente l’intesa Comune-privati

A Gallarate semaforo verde sulla videosorveglianza e telecamere in rete col sistema di Polizia locale

In arrivo una rivoluzione sul fronte sicurezza: telecamere in rete con i vigili
In arrivo una rivoluzione sul fronte sicurezza: telecamere in rete con i vigili
In arrivo una rivoluzione sul fronte sicurezza: telecamere in rete con i vigili

Nuovo regolamento per la videosorveglianza comunale: l’altra sera la Commissione sicurezza ha dato il via libera all’unanimità. Importante la modifica che riguarda l’intesa tra pubblico e privati, importante per il monitoraggio di alcuni punti sensibili sul territorio comunale, quindi rendendo possibile l’utilizzo delle immagini registrate da impianti di sorveglianza privati relativi ad aree di pubblico passaggio e messe a disposizione del Comando di Polizia Locale. La novità tiene conto proprio delle esigenze espresse da diversi rioni gallaratesi, avere quindi in rete le telecamere con il sistema della Polizia locale. Sul nuovo testo del documento si è trovata l’unanimità. "Il regolamento andava aggiornato – ha detto l’assessore alla Sicurezza Francesca Caruso – l’abbiamo anche adattato alle nuove tecnologie, comprese bodycam e fototrappole". L’aggiornamento prevede la possibilità di collegare alla centrale della Polizia locale i sistemi di videosorveglianza privata, sull’esempio di quanto già attuato in piazza Risorgimento dove dallo scorso anno è stata avviata la collaborazione tra amministrazione e residenti del palazzo sulla piazza che alle prese con schiamazzi e presenze che creavano disturbo, hanno acquistato le telecamere le cui immagini sono state messe a disposizione della polizia locale. Ora quella collaborazione è nel nuovo regolamento e sarà attuata anche in piazza Giovanni XXIII. R.F.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?