Quotidiano Nazionale logo
12 apr 2022

Montagne russe Silighini e figlia bloccati in cima

"Certo non è stato piacevole restare bloccati coi vagoni inclinati nell’apice delle montagne russe ma tutto si è risolto bene anche grazie al personale che è stato davvero gentilissimo". Avventura nell’avventura per il regista Luciano Silighini Garagnani che domenica pomeriggio è rimasto bloccato, con la figlia Alice, sulle montagne russe di Gardaland. E’ successo nell’attrazione Mammut i cui vagoncini si sono bloccati all’apice dell’altezza della terza salita. Il treno formato da 6 carrozze non è più ripartito e il personale ha fatto scendere i presenti, tra cui appunto il noto saronnese, sulle scale di sicurezza dopo aver provveduto ad imbragarli. "Siamo rimasti lì quasi mezz’ora – continua il regista – poi è arrivato il personale. Sono stati molto gentili e professionali. Hanno legato i vagoni alla ringhiera e dopo aver assicurato anche noi ci hanno fatto scendere. E’ stato impressionante ma tutto è finito bene".

S.G.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?