Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
19 mag 2022

Malpensa: cocaina benedetta dai santoni per propiziare il volo dei corrieri

L'indagine "Ritual" delle Fiamme gialle: sequestrati due chili di "neve". Arrestata coppia di nigeriani

19 mag 2022
rosella formenti
Cronaca
Gli uomini della Guardia di finanza in azione a Malpensa con i cani antidroga
Finanzieri a Malpensa con i cani antidroga
Gli uomini della Guardia di finanza in azione a Malpensa con i cani antidroga
Finanzieri a Malpensa con i cani antidroga

Malpensa - Con l’operazione "Ritual" i finanzieri del comando provinciale di Varese nell’ambito del contrasto del traffico internazionale di droga hanno eseguito due arresti e due fermi di polizia giudiziaria, nei confronti di cittadini nigeriani e sequestrato tre chili di cocaina, proveniente dall’Africa e diretta in Europa. Impegnati gli uomini della Guardia di Finanza di Malpensa che hanno arrestato un passeggero proveniente da Addis Abeba (Etiopia), colpevole di aver introdotto nel territorio nazionale oltre 1.500 grammi di cocaina, confezionata in 92 ovuli, occultati nell’addome. Le successive indagini, svolte sotto direzione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Busto Arsizio, hanno permesso di scoprire un pericoloso sodalizio criminoso che aveva base logistica nella città di Torino. Sempre i finanzieri in servizio presso l’aeroporto di Malpensa nel corso dello stesso filone investigativo hanno arrestato una donna, anche lei di origine nigeriana e residente a Torino, trovata in possesso di oltre 530 grammi di cocaina e hanno ricostruito altre due importazioni illecite di droga effettuate dalla stessa persona. Le indagini di polizia economico-finanziaria, supportate dall’analisi di trasferimenti di denaro, di tabulati telefonici, da osservazioni, pedinamenti, accertamenti tecnici, nonché dall’utilizzo dei cani antidroga, hanno permesso di fare luce sulle diverse metodologie attuate dall’organizzazione criminale, da un lato, per reperire lo stupefacente e dall’altro per immetterlo illegalmente nel territorio nazionale. I finanzieri sono quindi riusciti a individuare gli organizzatori del traffico e nello stesso tempo destinatari della droga, una coppia di nigeriani, residente a Torino che, come emerso dalle indagini, per favorire il buon esito del viaggio del corriere, era solita avvalersi di rituali propiziatori praticati a pagamento da appositi "santoni" nei luoghi di origine della spedizione. La droga oltre a giungere via aerea dal continente africano, arrivava in transito anche dall’Europa, attraverso altri canali, ritenuti dagli organizzatori più "sicuri" per i loro fini criminali, impartendo ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?