Luvinate (Varese), 7 settembre 2018 – Post alluvione a Luvinate: Regione Lombardia al fianco del piccolo Comune. Sì a stanziamenti a breve termine per gli interventi di messa in sicurezza prima che “il Campo dei Fiori ci frani addosso”, come aveva sottolineato Alessandro Boriani. Sindaco che ieri era in Regione proprio per discutere del tema: «Colloqui positivi. Abbiamo ricevuto rassicurazioni sui fondi per gli interventi di somma urgenza eseguiti nei giorni scorsi».

Boriani spiega: «E’ stata una mattinata di incontri positivi. Regione Lombardia e i vari assessorati si sono dimostrati ancora una volta particolarmente attenti nell’ascoltare esigenze e necessità del territorio, alla luce degli importanti eventi alluvionali di luglio ed agosto 2018 che hanno colpito la comunità di Luvinate, tenuto soprattutto conto delle conseguenze in termini di fragilità e di dissesti idrogeologici provocati anche dall’incendio del Campo dei Fiori dell’ottobre 2017. Siamo per questo al lavoro nell’approfondire e individuare ulteriori modalità e strategie per la messa in sicurezza idraulica e strutturale del reticolo idrico principale che attraversa il paese», ha detto il primo cittadino. «Inoltre abbiamo ricevuto rassicurazioni in merito alle importanti risorse che abbiamo dovuto mettere in campo per i lavori di prima urgenza resisi necessari sempre con le alluvioni di settimana scorsa e che ammontano, in base alle certificazioni delle schede Rasda inviate a Regione, a 80mila euro. Parliamo di rimozione terra e legna bruciata, prima messa in sicurezza del reticolo idrico principale da smottamenti e rifacimento guadi. Somme - prosegue il sindaco- che non riusciremmo in alcun modo a sostenere in autonomia, se non in minima parte, visto che anche Luvinate è strozzata dai continui tagli di bilancio.

Non posso per questo che ringraziare ancora una volta Regione Lombardia». La Regione rimborserà l’80% della cifra. E’ stato infine affrontato il problema della rimozione delle enormi quantità di legna bruciata che incombe sul paese e che è disseminata per la montagna. «Luvinate è stato il comune più colpito dall’incendio, essendo stati interessati ben 144 ettari su 350 attraversati dal fuoco».