Quotidiano Nazionale logo
1 apr 2022

Due nuovi laboratori a Ispra: l’Europa testa lo smog delle auto

Consentiranno alla Commissione dell’Ue di verificare le emissioni dei mezzi presenti sul mercato

christian sormani
Cronaca
Il traffico veicolare rappresenta insieme ai sistemi di riscaldamento domestici e industriali una delle principali cause di inquinamento. Nel periodo invernale la concentrazione di polveri sottili nell’aria tocca livelli superiori ai limiti
Il traffico veicolare rappresenta una delle principali cause di inquinamento

Ispra (Varese) - Due nuovi laboratori che consentiranno di aumentare la capacità della Commissione europea di testare le emissioni delle autovetture sul mercato dell’Unione europea. I due spazi sono stati inaugurati all’interno del "Centro comune di ricerca" della commissione a Ispra in provincia di Varese.

Un servizio che aiuterà a determinare se i veicoli sono conformi ai regolamenti dell’Unione europea sulle emissioni, migliorando la sua capacità di condurre la vigilanza del mercato dei veicoli.La competenza della commissione di controllare le emissioni delle auto è il risultato della revisione della legislazione Ue sull’omologazione dei veicoli sulla scia dello scandalo "Dieselgate", che ha introdotto la supervisione e l’attuazione a livello Ue. Nei nuovi laboratori vengono eseguiti anche i test Real Driving Emission, prove su strada delle emissioni dei veicoli. Sui veicoli viene installata a bordo una apposita strumentazione che misura le emissioni inquinanti, a partire dal monossido di carbonio, poi particolato e gli ossidi di azoto.

Il commissario europeo per il mercato interno, Thierry Breton, inaugurando la nuova struttura a Ispra ha spiegato: "Mentre i controlli delle auto immesse sul mercato sono di competenza degli Stati membri, da settembre 2020 la commissione è in grado di effettuare controlli sulle auto, far scattare richiami in tutta l’Ue e imporre multe fino a fino a 30.000 euro per auto quando la legge viene violata. Con questo nuovo test all’avanguardia sulle emissioni delle auto ora siamo più attrezzati che mai per migliorare la qualità dell’aria per i cittadini europei, ripristinare la fiducia dei consumatori, rafforzare il mercato unico e sostenere la competitività globale dell’industria automobilistica europea". Il nuovo laboratorio è dotato di due celle di test climatici, e di strumenti avanzati di controllo delle emissioni.

Il 'Vehicle Emissions Laboratories' di Ispra comprende laboratori di analisi chimiche e fisiche ben attrezzati e dieci importanti strutture di prova in grado di condurre test, compresa la misurazione delle emissioni evaporative, su una varietà infinita di veicoli, dalle moto alle autovetture e persino ai grandi motori. Finora i risultati ottenuti hanno fornito supporto scientifico per lo sviluppo delle direttive dell’Ue e per la valutazione di nuove tecniche e procedure di misurazione. "Mi aspetto che gli Stati membri prendano sul serio il loro ruolo e svolgano un’efficace sorveglianza del mercato ora e negli anni a venire. Posso assicurarvi che la commissione continuerà a svolgere al meglio la sua missione di sorveglianza, anche, se necessario, disponendo richiami o ritiri dal mercato e infliggendo sanzioni", ha aggiunto Breton.

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?