Quotidiano Nazionale logo
7 apr 2022

Il nuovo teatro con vista su Varese

L’ex cinema Politeama reinventato come spazio culturale con foyer su più livelli e torre scenica panoramica

lorenzo crespi
Cronaca

di Lorenzo Crespi

Un altro passo avanti verso il nuovo teatro di Varese: è stato assegnato l’incarico per la realizzazione del progetto di riqualificazione dell’ex cinema Politeama. Sarà un team di professionisti italo-portoghesi, selezionato tramite un bando pubblico, ad occuparsi del progetto preliminare, che sarà pronto in novanta giorni. Lo studio vincitore del bando ha conquistato la prima posizione in graduatoria davanti ad altri team di architetti internazionali, tutti specializzati in realizzazione di grandi teatri. I professionisti selezionati vantano nel loro curriculum, ad esempio, la realizzazione di un centro culturale con teatro e auditorio nella città di Poitiers in Francia, la riqualificazione del convento di San Francesco e la riconversione in centro culturale con la realizzazione del Teatro Grande a Coimbra in Portogallo e la ristrutturazione e ampliamento del Cine-Teatro "Neiva" a Vila Do Conde, sempre in Portogallo.

"Oggi si compie un passo in avanti decisivo nel percorso per la realizzazione del Teatro che Regione Lombardia ha fortemente sostenuto sin dal 2015 – afferma il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana –. Ci tengo a sottolineare la concreta volontà dell’allora presidente Maroni che ringrazio ancora per l’accordo di programma che stipulammo. Un impegno che – come Regione – abbiamo ribadito e valorizzato nel corso di questa legislatura, assicurando risorse per un totale di 29,4 milioni". Ad esprimersi sul nuovo passaggio dell’iter è anche il sindaco di Varese Davide Galimberti. "Siamo sempre più vicini a restituire alla città un grande teatro, riqualificando il vecchio cinema Politeama, un luogo con una grande storia ma da troppo tempo abbandonato. Ora, grazie alla chiusura del bando per la ricerca degli architetti, potremo procedere con la progettazione di questo luogo che diventerà il centro pulsante della cultura varesina".

Tra le idee presentate dallo studio che si è aggiudicato l’incarico in sede di gara, ad essere state valutate positivamente figurano il concetto di foyer su più livelli aperto sulla città, così come la torre scenica che diventa un nuovo punto di osservazione su Varese.

Anche l’unione tra il nuovo teatro e la piazza e il centro cittadino sono un elemento apprezzato, perché vanno nella direzione della riqualificazione complessiva dall’area come recupero di spazi a cui ridare una vocazione. Non si tratta quindi solo di un lavoro legato alla realizzazione del nuovo teatro cittadino, ma anche della connessione dello spazio con la città e la sua fruibilità.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?