Quotidiano Nazionale logo
17 mar 2022

Il divieto di sosta contestato I residenti raccolgono le firme

Vietato parcheggiare ai lati di via Emanuella nella zona dello stadio. "Provvediment incomprensibile e inutile"

sara giudici
Cronaca
Comune. e ghisa sono chiamati in causa
Comune. e ghisa sono chiamati in causa
Comune. e ghisa sono chiamati in causa

di Sara Giudici

Una ventina di firme di residenti per capire la motivazione del divieto di sosta su ambo i lati di via Emanuella e soprattutto per chiedere diversi provvedimenti utili alla viabilità e ai residenti. È la petizione protocollata l’altro giorno in municipio. Oggetto? Il fatto che senza nessuna informazione, senza nessuna motivazione o chiarimento, qualche settimana fa i residenti di via Emanuella, arteria che collega via Vecchia per Solaro con via De Sanctis, si sono ritrovati il cartello che annunciava il divieto di sosta su entrambi i lati della strada.

"Una scelta inspiegabile – spiegano i residenti che hanno inviato la missiva al Comune – perché tutte le arterie intorno a via Emanuella hanno la sosta consentita su almeno su un lato. Inoltre non esistono posti auto alternativi (c’è solo una piccola area di sosta all’altezza del civico 5). Insomma il nuovo divieto crea problemi ai residenti, ai clienti, ai fornitori e al personale delle attività commerciali".

Ma non solo. Il divieto di sosta su ambo i lati ha aggravato il problema della velocità: "Gli automobilisti da sempre usano via Emanuella come scorciatoia per arrivare sulla Saronno-Monza da via Roma ed essendo un’arteria abbastanza larga spesso non esitano a schiacciare l’acceleratore. Da quando non ci sono più le auto in sosta, che richiedevano un minimo di concentrazione e controllo, le auto sfrecciano molto di più".

Oltre al danno per i residenti c’è la beffa. Malgrado il divieto infatti nel weekend torna come sempre il problema della sosta selvaggia legata alla presenza delle auto dei fedeli della Regina Pacis. "Chiediamo – concludono i saronnesi – che sia rivisto il divieto di sosta lasciando la possibilità di posteggiare almeno su un lato della strada e contestualmente al ripristino di qualche stallo anche il posizionamento di idonei dissuasori di velocità".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?