di Lorenzo Crespi Inizia a comporsi la squadra di Varese PratiCittà, la lista civica a supporto della ricandidatura a Palazzo Estense di Davide Galimberti. La proposta, in continuità con la Lista Galimberti che si era presentata nel 2016, era stata svelata a fine 2020 dalle tre promotrici: Ivana Perusin, Francesca Strazzi e Cristina Buzzetti. Tre delle quote rosa della giunta attualmente alla guida del comune. In...

di Lorenzo Crespi

Inizia a comporsi la squadra di Varese PratiCittà, la lista civica a supporto della ricandidatura a Palazzo Estense di Davide Galimberti. La proposta, in continuità con la Lista Galimberti che si era presentata nel 2016, era stata svelata a fine 2020 dalle tre promotrici: Ivana Perusin, Francesca Strazzi e Cristina Buzzetti. Tre delle quote rosa della giunta attualmente alla guida del comune. In questi mesi qualcosa si è già mosso. "Da dicembre – spiegano le rappresentanti – tanti cittadini si sono avvicinati al nostro progetto, prima incuriositi e poi stimolati dai valori che rappresentiamo". Ieri sono stati presentati i nomi dei primi tre candidati che hanno sposato la causa e saranno in corsa alle prossime elezioni. Si tratta di esponenti della società civile senza esperienze politiche alle spalle.

Il primo è Davide Carlo Cazzaniga, 45 anni, di professione ingegnere industriale presso la Whirlpool. È stato presidente dell’Associazione genitori nella scuola primaria dei figli e vorrebbe mettere la sua esperienza a disposizione dell’amministrazione per i progetti legati al Recovery plan. Condivide con lui il percorso lavorativo presso la multinazionale dell’elettrodomestico Isabella Failla, 51 anni, con una lunga esperienza di manager della comunicazione. La valorizzazione del brand Varese è quello che le sta più a cuore. Infine Alessandra Ferrario, 53 anni, docente al Liceo artistico Frattini, che immagina una Varese più sensibile ai giovani, alle famiglie e alle associazioni. Per far conoscere la propria visione ai cittadini Varese PratiCittà ha organizzato tre serate, nelle date del 4, 11 e 18 marzo, che si terranno online, dedicate al tema "Dopo la crisi" (link sulla pagina Facebook della lista).

Il percorso verso le elezioni continua dunque, anche se non fisicamente. "È più complesso e dispersivo condurre una campagna elettorale a distanza – osserva Francesca Strazzi – stiamo lavorando sugli obiettivi che avevamo presentato come lista e ci stiamo confrontando anche con le altre forze politiche per cercare di creare un programma condiviso".