Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
13 apr 2022

Due pennellate simboliche Via ai lavori della multisala

Aprirà in autunno a Busto il nuovo cinema nell’ex Mizar già in pieno rilancio

13 apr 2022
rosella formenti
Cronaca

di Rosella Formenti

Al via i lavori per la realizzazione del Cinema multisala nell’area dell’ex Mizar, che si affaccia sul Sempione. Sabato pomeriggio – giornata conclusiva del Baff, Busto Arsizio Film Festival, ventesima edizione – si è svolta la cerimonia della posa della prima pietra, o meglio, della prima pennellata di vernice con due ospiti d’eccezione, gli attori Riccardo Rossi e Liliana Fiorelli. Rossi e Fiorelli hanno anche firmato le prime due stelle della “parete delle stelle“, una Wall of Fame "in stile Hollywood", ha detto il sindaco Emanuele Antonelli, dove troveranno posto le stelle per ricordare il passaggio in città di tanti altri artisti. Dunque due colpi di pennello simbolici nel capannone che diventerà il nuovo spazio-cinema, affidati al sindaco Antonelli e al presidente onorario del Baff Gabriele Tosi, alla cui passione e coraggio si deve proprio la creazione a Busto Arsizio del festival dedicato al cinema.

Il multisala completerà il recupero dell’area che per anni è stata abbandonata e il rilancio, su cui ha investito la società proprietaria Sitip, è davvero in grande stile con l’apertura delle attività più diverse già avvenuta nei mesi scorsi, dal fast food al brand famoso del settore beauty, dai supermercati all’oggettistica, dall’abbigliamento al tempo libero. Un mosaico variegato il cui ultimo tassello è appunto il grande multisala targato Cinelandia che avrà una capienza di 500 posti.

Ha detto la madrina del Baff Liliana Fiorelli: "Realizzare un multisala è un grande miracolo in questo periodo di solitudine, ora dobbiamo riempire questo multisala di film". Una novità importante anche per il presidente onorario del Baff Gabriele Tosi, che ha sottolineato: "Siamo contenti che al posto di una fabbrica dismessa sorga uno spazio bello e multifunzionale, dove commercio e cultura potranno convivere".

Nel fine settimana ha aperto i battenti anche Eolo Sport City, la nuova cittadella del padel con quattro campi cui stanno per aggiungersi anche un campo da calcetto e uno da pickleball, disciplina importata dagli Usa. Soddisfatto il sindaco Antonelli: "L’area ex Mizar ha cambiato volto, non solo con l’insediamento commerciale ma anche con lo sport e il tempo libero". Il multisala aprirà in autunno.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?