Carabinieri (Foto archivio)
Carabinieri (Foto archivio)

Gallarate (Varese), 6 agosto - Avrebbe citofonato ai campanelli di diverse abitazioni, durante la notte. Così qualcuno, preccoupato potesse trattarsi di un ladro, ha avvertito le forze dell'ordine, che sono arrivate poco dopo. I carabinieri dell'Aliquota Radiomobile della compagnia di Gallarate quindi sono intervenuti, dopo la chiamata, per fermare l'uomo in questione e identificarlo.

Si tratta di un 42enne di origini peruviane che, all'arrivo dei militari, si trovava senza documenti. Ha dichiarato che stava aspettando la sorella e ha provato a mostrare dal suo cellulare una fotografia del suo passaporto. Ma, dal momento che si trovava, senza giustificato motivo, nei pressi di alcune abitazioni in orario notturno, temendo si potesse trattare di un tentativo di truffa o di furto, i carabinieri hanno deciso di approfondire i controlli in caserma. 

Al termine delle verifiche è emerso che su di lui pendeva un ordine di espulsione, emesso lo scorso maggio, e per questo motivo è stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il tribunale di Busto Arsizio.