Basta discariche a cielo aperto. È giro di vite

L'abbandono dei rifiuti da parte di incivili è un problema difficile da risolvere. Orazio Tallarida e Emanuele Brunini collaborano per individuare i responsabili e rafforzare i controlli. Telecamere in arrivo per stroncare l'inciviltà.

Basta discariche a cielo aperto. È giro di vite

Basta discariche a cielo aperto. È giro di vite

Un problema difficile da risolvere, si tratta dell’abbandono dei rifiuti da parte degli incivili che gettano immondizia ovunque, “dimenticando” che ci sono regole da rispettare per la raccolta e soprattutto le piattaforme ecologiche a cui conferire certi tipi di materiali. Chi difetta di rispetto per l’ambiente e di senso civico invece continua ad abbandonare sacchi con immondizia indifferenziata e scarti di lavorazioni edilizie nei boschi o a bordo di alcune strade in prossimità di aree boschive. Insomma una situazione che si ripropone di frequente causata da comportamenti che causano degrado. L’altro giorno l’ennesimo ritrovamento di rifiuti abbandonati in territorio bustese, sulla strada che dall’inceneritore ex Accam, oggi Neutalia, nel rione di Borsano prosegue nelle campagne in territorio comunale di Magnago. A sollecitare l’attenzione sul problema è stato Orazio Tallarida, consigliere comunale a Busto Arsizio, con delega all’Ecologia e al Verde. A bordo strada, a poca distanza dal comune di Magnago, c’erano materiale inerte, scarti edilizi e sacchi pieni di rifiuti di vario genere, scaricati abusivamente. "Una situazione inaccettabile - dice Tallarida che ha subito contattato Emanuele Brunini, consigliere comunale con delega alle Politiche ambientali di Magnago al quale ha proposto la collaborazione per stroncare questa forma di inciviltà. Dice il consigliere bustocco "Ora insieme al comune di Magnago collaboreremo attivamente per individuare i responsabili e rafforzare i controlli contro gli incivili". Non è la prima volta che la zona, tra Borsano e Magnago, viene utilizzata come "discarica abusiva" a cielo aperto. Ma ora arrivano le telecamere. R.F.