Quotidiano Nazionale logo
2 apr 2022

Bagarre déhors "Molti moduli incompleti"

Dopo le polemiche e le prese di posizione anche in consiglio comunale il Comune interviene sul tema dei déhors. Con il termine dello stato di emergenza covid sono finite le deroghe e gratuità nell’utilizzo temporaneo di suolo pubblico per le attività commerciali. Da oggi quindi è ritornata ad operare la normativa ordinaria, ma l’Amministrazione saronnese ha avviato un percorso per costruire autorizzazioni mirate "che possano rispondere alle esigenze dei commercianti e abbiano una validità indipendente da stati di emergenza o situazioni occasionali". Il primo passo è stato quello che ha visto, tra gennaio e febbraio, la polizia locale di Saronno visitare tutti gli esercizi commerciali del territorio, che sono stati invitati a presentare istanza di autorizzazione all’occupazione del suolo pubblico: tutti loro hanno avuto in consegna la necessaria modulistica.

A metà marzo la quasi totalità degli esercenti interessati ha depositato l’istanza e tutte queste ultime sono state vagliate degli uffici che hanno iniziato a perfezionare le istruttorie. "Molte di esse – ha spiegato l’assessore comunale al Commercio, Domenico D’Amato – sono risultate carenti di informazioni oppure non correttamente compilate. Allo scopo di andare incontro alle necessità di revisione, abbiamo ottenuto la disponibilità, da parte di Ascom e Confcommercio, che vogliamo ringraziare, a collaborare per supportare gli associati nel perfezionamento delle istanze di autorizzazione temporanea". L’obiettivo è quello di consentire e stimolare, con azioni sinergiche, l’incremento di tale offerta per mettere a disposizione dei cittadini spazi pubblici da utilizzare per il tempo libero e la cura delle relazioni, oltre che fornire agli esercenti di attività commerciali strumenti di sviluppo della propria attività.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?