Locate Triulzi, 14 marzo 2014 - È ufficiale: «Scalo Milano» si farà. Il 10 marzo è stato dato il via libera, definitivo, al grande outlet di Locate e contestualmente è stato approvato l’ampliamento della ex Ss 412 della Valtidone dallo svincolo di Opera–Zerbo fino alla Sp 40 Binasca.

I numeri del grande outlet sono importanti e addirittura vedono lievitare a 700 i posti di lavoro che fino alla scorsa estate erano stimati in circa 500. L’accordo di programma definitivo approvato dalla Regione Lombardia prevede la nascita di una cittadella dello shopping di 43.400 metri quadrati con 200 attività commerciali, suddivisa in tre aree.

Fashion Village (20.000 metri quadrati), cittadella della moda con piccoli e medi negozi che ricorderà un borgo urbano con percorsi all’aperto; la Bottega delle fabbriche (18.500 metri quadrati), area dedicata a botteghe che ospiteranno prodotti per la casa, arredamento, articoli high-tech, che valorizzeranno le specialità artigianali del made in Italy; il Villaggio del Gusto (5.000 metri quadrati), un quartiere interamente dedicato all’enogastronomia con punti di ristorazione e vendita di prodotti di alto artigianato locale rappresentativo dell’eccellenze del gusto italiano. Ma la vera novità è la rivoluzione stradale annunciata dall’assessore provinciale Giovanni De Nicola e approvata già da Regione Lombardia.

«Siamo estremamente soddisfatti dell’inserimento nell’accordo di programma dell’ampliamento della ex Ss 412 della Valtidone che sarà raddoppiata dallo svincolo per Opera-Zerbo fino all’intersezione con la Sp 40 Binasca — spiega De Nicola —. Inoltre sarà riqualificata anche la Sp 164 per San Giuliano Milanese e verranno realizzati 3.500 posti auto per l’utenza oltre ai 550 già previsti. Insomma la viabilità sarà adeguata alla realizzazione dell’outlet e se non ci saranno intoppi i lavori per l’ampliamento della Valtidone potrebbero partire già prima dell’estate».

Novità accolta positivamente dal Comune di Opera. «L’outlet non avrà ripercussioni negative sul nostro territorio: grazie agli accordi raggiunti saranno risolti i problemi relativi alla viabilità e si favorirà l’occupazione — spiega il sindaco di Opera Ettore Fusco — Con il raddoppio della strada si eviteranno gli ingorghi che quotidianamente si registrano a causa dei numerosi pendolari e, allo stesso tempo, si metterà in sicurezza un chilometro di strada». Soddisfazione da Locate per un progetto fortemente voluto dal sindaco Severino Preli che porterà posti di lavoro per i quali i suoi cittadini avranno la precedenza.
[email protected]