Un giovane attraversa i binari in stazione a Trezzano

Trezzano sul Naviglio (Milano), 15 maggio 2018 - Lo spavento è stato grande. «Avete sentito anche voi il rumore del treno? Sembrava stesse per deragliare. Una frenata lunghissima e il fischio assordante». Il messaggio è rimbalzato sui social e in effetti in tanti, soprattutto chi abita vicino alla stazione, sabato sera hanno sentito il rumore, con la paura che fosse successo qualcosa di grave. Il sindaco Fabio Bottero è passato in zona, appena ha ricevuto la segnalazione, ma per fortuna si è trattato «solo» di una frenata. Ma poteva andare molto peggio.

Non è infatti la prima volta che un treno è costretto a una frenata improvvisa, con tanto spavento di passeggeri e abitanti che sentono il fischio acuto e lo sferragliamento sui binari. La colpa è di ragazzini incoscienti che senza il minimo senso civico e rispetto per gli altri (e per se stessi) attraversano i binari. Eppure, il sottopasso c’è, ma pare che sia ormai una moda farsi vedere «grandi» agli occhi degli amici compiendo un gesto sconsiderato che mette a rischio la propria vita e quella degli altri. Negli ultimi giorni, le segnalazioni sono arrivate in particolare per episodi in corrispondenza dell’area parcheggio della stazione, tra via Indipendenza e via Rimembranze, dove erano allestite le giostre: i ragazzi attraversavano senza timore i binari per raggiungere la zona. Ma non sono solo loro: «L’altro giorno abbiamo rimproverato una mamma che ha attraversato con il bambino in braccio», ha detto una pendolare.

Certo è che il fenomeno riguarda soprattutto ragazzini per lo più minorenni, ed è a loro che si rivolge il sindaco Fabio Bottero (Pd) che ci tiene a lanciare un appello ai suoi giovani cittadini: «Ragazzi, fate attenzione, non mettete in pericolo la vostra vita e quella degli altri. Assistiamo a episodi sconcertanti. A inizio anno sono stato testimone di un altro episodio gravissimo: dei ragazzini gettarono dei sassi dal settimo piano del grattacielo di piazza San Lorenzo. Poteva essere fatale per un passante. Non va bene. Da giovani – prosegue il sindaco – si fanno delle goliardate, siamo stati tutti ragazzi. Ora però siamo andati ben oltre alle cosiddette esperienze di gioventù. Occorre non perdere la testa e capire quando si sta superando il limite: attraversare i binari è pericoloso, troppo pericoloso, non si deve fare e soprattutto mai e poi mai per gioco».