La Cascina Lorini come si presenta ai passanti
La Cascina Lorini come si presenta ai passanti

Peschiera (Milano), 2 settembre 2019 - Un pezzo di storia verrà recuperata, Cascina Lorini si prepara a voltare pagina. È rimasta abbandonata per oltre vent’anni e, pezzo per pezzo, il vecchio cascinale di Linate ha iniziato a subire l’usura del tempo. Per anni il Comune non è mai riuscito a stanziare fondi per rimettere a nuovo la struttura, ora qualcosa sta per cambiare. Oggi partiranno i lavori di pulizia e riqualificazione dell’area. "I lavori - spiegano dal palazzo comunale - porteranno alla riqualificazione dell’area del vecchio edificio Cascina Lorini, che è in uno stato di abbandono e degrado ormai da decenni. La volontà dell’Amministrazione ha consentito lo stanziamento dei fondi necessari all’avvio dei lavori, che permetteranno la messa in sicurezza della zona e un’importante intervento di demolizione della struttura e pulizia della area circostante".

Durante questa prima settimana, l’impresa si dedicherà all’allestimento del cantiere, al posizionamento della cartellonistica, dei container e delle attrezzature e materiali necessari all’intervento. E, da settimana prossima, inizieranno le operazioni vere e proprie. Quattro le fasi operative. "L’intervento durerà indicativamente cinque settimane. La prima fase - entrano nel dettaglio dagli uffici comunali - riguarderà l’intervento del vivaista sul verde che oggi occupa l’area, attraverso la rimozione delle erbacce e piante infestanti, per garantire il successivo accesso e il lavoro degli operai".

La seconda fase si concentrerà invece sulla struttura: "I muri verranno abbassati attraverso la demolizione, fino ad un’altezza di tre metri. A tal fine verranno abbattuti tetto e parte delle pareti". Ultime due fasi di finiture e verifica finale. "Nella terza e quarta fase, è prevista la verifica visiva e tecnica da parte degli operatori dell’impresa delle strutture rimanenti e valutazione di successive ulteriori demolizioni; la pulizia definitiva area attraverso diserbo, totale rimozione delle macerie e recinzione dell’area con chiusura del cantiere".