La kermesse si terrà dall'1 al 3 giugno

Locate Triulzi (Milano), 13 maggio 2018 - La città amica della street art. Forse Locate passerà (anche) così alla storia, almeno se si considera il grande spazio che sta dando alle forme di espressione artistica più vera, sincera, sporca (di vernice). Ogni anno ormai l’amministrazione appoggia le iniziative di riqualificazione urbana attraverso i graffiti. Merito anche di artisti di calibro internazionale come Mr.Wany che per gli appassionati di street art è un po’ un dio sceso in terra per portare i suoi disegni e colori acrilici sui muri del mondo, dall’America all’Australia passando per l’Europa.

Ci sarà anche lui all’Amazing Day, il grande evento che raduna decine di artisti che arrivano da ogni angolo del globo per mettere su muro la propria arte. Negli ultimi anni, sono state decorate le pareti del bocciodromo, dell’oratorio e quelle della stazione, dove ha lasciato il segno anche Daze, «un pioniere che ha lavorato con Keith Haring e Basquiat e ha dipinto per primo sulla metro di New York negli anni Settanta», ricorda Mr.Wany.

Si torna a dipingere su Locate per l’Amazing Day (1-3 giugno), questa volta sulle barriere antirumore in via Calori, sulle cabine dell’Enel, sui muri della biblioteca e su altre pareti messe a disposizione da privati e dall’amministrazione a cui sembra proprio stare a cuore l’idea di una Locate capitale della street art. Talmente a cuore che ha deciso di lanciare un appello ai propri cittadini, un messaggio di generosità: «Ci servono una quarantina di posti letto e tutta l’accoglienza delle famiglie per ospitare gli artisti da tutto il mondo. Lanciamo un appello: ospita anche tu uno o più artisti», chiede il Comune che ha lanciato la campagna «Adotta uno street artist».

Una iniziativa che non significa solo generosità, ma anche scambio culturale. «Chi vuole partecipare, può scrivere un’email a project@theamazingart.com», chiarisce il Comune. Il programma del festival è già fatto: non solo graffiti ma anche presentazioni di libri, concerti (c’è anche il rapper Mondo Marcio), contest, esibizioni, proiezioni di documentari e gare dedicate agli under 16, a colpi di bomboletta.