Peschiera Borromeo (Milano), 11 maggio 2018 - Torna la "24 per 1 ora", gara podistica a staffetta per un giorno e una notte interi, nel segno della solidarietà. Atleti e appassionati da tutta la Lombardia stanno per convergere al centro sportivo Paolo Borsellino, dove domani e domenica si svolgerà la tradizionale iniziativa organizzata dal gruppo Zelodicorsa e diventata ormai un appuntamento fisso nel calendario primaverile di Peschiera Borromeo. L’evento è arrivato alla 37esima edizione.

I componenti delle squadre in gara calcheranno la pista dell’impianto dalle 11 di sabato alle 11 di domenica, alternandosi per garantire la prosecuzione ininterrotta della corsa, fino al termine delle 24 ore. A vincere sarà il team che, a parità di tempo, totalizzerà il più alto numero di chilometri e metri percorsi. Ma sarà la solidarietà a salire sul gradino più alto del podio. Il ricavato della manifestazione infatti verrà devoluto alla onlus Charity in The World e andrà a sostenere le famiglie di due allevatori di Amatrice, uno fra i Comuni del Centro Italia colpiti dal sisma del 2016.

Proprio con la maglia di Charity in The World scenderà in pista l’ultra-maratoneta italiano Marco Olmo, special guest dell’edizione 2018 della staffetta: sarà lui il primo ad affrontare il circuito, inaugurando l’evento, domani alle 11. La stessa onlus, con tre squadre, parteciperà alla corsa, «non certo per vincere, ma per sottolineare lo spirito di comunanza sotteso all’iniziativa» precisa Raffaele Brattoli, il runner peschierese presidente dell’associazione. «Non a caso, le nostre squadre non schierano solo sportivi, ma anche persone che partecipano senza alcuna pretesa, per condividere i risvolti benefici della manifestazione». Oltre che nel sostegno ai terremotati, Charity in The World è impegnata nelle adozioni a distanza e nella costruzione di pozzi d’acqua nell’Africa Nera.