Intervento della Polizia (foto repertorio)
Intervento della Polizia (foto repertorio)

Cesano Boscone (Milano), 9 settembre 2018 - Salgono a 68 i locali per i quali, a partire dall'inizio dei quest'anno, il Questore di Milano Marcello Cardona ha disposto la sospensione della licenza. Gli ultimi ad essere chiusi per una settimana in quanto si ritiene
costituiscano «concreto pericolo per l'ordine pubblico e per la sicurezza della cittadinanza» sono il Bar Cafè Francois in via delle Forze Armate a Milano e il Bar Cai Lili a Cesano Boscone, centro dell'hinterland.

Come si legge in una nota i due locali, risulta dagli accertamenti, sarebbero «abituale» luogo «di ritrovo di persone pregiudicate o pericolose», di spacciatori e teatro di risse violente. Alla fine di luglio nel bar di Milano un avventore è stato arrestato dopo che aveva nascosto alcuni involucri con dentro cocaina e essere stato trovato con in tasca oltre mille euro, mentre qualche settimana prima in quello di Cesano Boscone sono state registrate due liti violente, una delle quali è finita con una persona ferita con un collo di bottiglia e trasportata in ospedale.