Anche la Fifa, il governo del calcio mondiale, boccia l'idea della Super Lega annunciata dai 12 principali club europei, compresi Juventus, Milan e Inter. "In questo contesto - annuncia in un comunicato - la Fifa non può che esprimere la sua disapprovazione per una »lega separatista europea chiusa« al di fuori delle strutture calcistiche internazionali e che non rispetti i nostri principi, a favore della solidarietà nel calcio e di un modello di ridistribuzione equa che può aiutare a sviluppare il calcio come sport, in particolare a livello globale".

"La Fifa - aggiunge l'organo di governo del calcio mondiale - è a favore della solidarietà del calcio e di un modello equo di ridistribuzione della ricchezza che possa aiutare la crescita del calcio come sport, particolarmente a livello globale: la crescita del calcio a livello mondiale è la missione primaria della Fifa. Nella nostra visione, secondo i nostri statuti, ogni competizione nazionale, regionale o globale deve sempre riflettere i principi chiave di solidarietà, inclusività, integrità e equa ridistribuzione finanziaria. I governi del calcio dovrebbero impiegare ogni mezzo, legale, sportivo e diplomatico, per assicurarsi che i principi rimangano quelli. La 
Fifa sostiene - conclude il comunicato - l'unità del mondo del calcio e richiama tutte le parti coinvolte in questa accesa discussione ad un dialogo calmo
, costruttivo ed equilibrato per il bene del gioco, nello spirito della solidarietà e del fair play. La Fifa farà ovviamente tutto il necessario per contribuire ad andare avanti con armonia, nell'interesse generale del calcio».