Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
8 mar 2022

Racchettate alla sedia dell'arbitro: 8 settimane di squalifica per Zverev. Ma pena sospesa

Se il tennista tedesco "farà il bravo" per un anno potrà continuare giocare. Dall'Atp un'ulteriore multa

8 mar 2022
epa09804738 German tennis player Alexander Zverev in action against Brazilian Thiago Monteiro, during a Davis Cup match at the Olympic Arena Tennis Park in Rio de Janeiro, Brazil, 05 March 2022.  EPA/Antonio Lacerda
Alexander Zverev
epa09804738 German tennis player Alexander Zverev in action against Brazilian Thiago Monteiro, during a Davis Cup match at the Olympic Arena Tennis Park in Rio de Janeiro, Brazil, 05 March 2022.  EPA/Antonio Lacerda
Alexander Zverev

Gli sono state comminate otto settimane di squalifica, ma con pena sospesa: "graziato"  Alexander Zverev che, se farà il bravo e non darà ancora in escandescenze sul campo, potrà continuare a giocare. Questo dopo che il tennista tedesco aveva ripetutamente colpito a racchettate la sedia di un arbitro (italiano) al torneo di Acapulco, dopo una chiamta contestata in un match di doppio. Rischiando di colpire lo stesso arbitro.

Lo ha deciso l'Atp, il sindacato giocatori, che ha comminato al numero 3 del mondo una multa di 23mila euro e la sospensione della sospensione: se il tennista tedesco si comporterà adeguatamente per un anno (il periodo di prova terminerà il 22 febbraio 2023) eviterà ulteriori sanzioni.

In un primo tempo l'Atp lo aveva punito con una multa di 35.600 euro e lo aveva privato dei suoi guadagni in Messico (28.160 euro) oltre che dei punti acquisiti in classifica per singolare e doppio disputati. Zverev quindi sarà regolarmente in campo a Indian Wells.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?