Quotidiano Nazionale logo
15 mar 2022

Vigilia di Juve-Villarreal e quote scommesse, i bianconeri vedono i quarti

Gli uomini di Allegri, fermati sull’1-1 all’andata in Spagna, arrivano alla sfida decisiva in casa da netti favoriti per il passaggio ai quarti di Champions League

Juventus coach Massimiliano Allegri and Paulo Dybala during the UEFA Champions League group H soccer match Juventus FC vs Zenit St. Petersburg at the Allianz Stadium in Turin, Italy, 02 November 2021.
ANSA/ALESSANDRO DI MARCO
Paula Dybala potrebbe essere uno degli assi nella manica di Allegri

Torino - Il pareggio di tre settimane fa non ha cambiato gli equilibri tra Juventus e Villarreal. I bianconeri, fermati sull’1-1 all’andata in Spagna, arrivano alla sfida decisiva in casa da netti favoriti, per quanto riguarda il passaggio ai quarti di Champions League. I betting analyst di Stanleybet.it danno la qualificazione della Juve a bassa quota, 1,46, mentre il passaggio della formazione iberica si gioca a 2,50. 

Per quanto riguarda i 90 minuti, il successo della Juve è in quota a 1,95, mentre è piuttosto alto il «2», fissato a 3,90, con il pari poco più basso a 3,45. Prevale l’Under, proposto a 1,69. Un match con almeno tre reti si gioca invece a 2,04. 

Leggermente avanti invece il No Goal, a 1,82, con il Goal poco più alto a 1,89. Dopo aver aperto le marcature in meno di un minuto all’andata, Dusan Vlahovic ha voglia di ripetersi: un gol dell’ex Fiorentina è visto a 1,95, mentre dall’altra parte spaventa Arnaut Danjuma, dato a 3,25. Sfida invece quasi chiusa tra Lille e Chelsea: i Blues, dopo il 2-0 rifilato all’andata, sono favoriti anche per il ritorno, con il 2 a 1,86.

 Un successo dei padroni di casa, che per ribaltare la sfida devono vincere con tre gol di scarto, si gioca a 4,30, mentre il pari è visto a 3,45. Il 2-0 francese, che manderebbe la sfida ai supplementari, vale invece 23 volte la posta. Tra gli spagnoli, la parola d’ordine è prudenza.

“Affrontiamo un club storico che sa come muoversi in sfide di questo tipo, complicate, tese. Loro hanno più esperienza, noi abbiamo trovato la nostra identità e abbiamo portato una città e un club di provincia a vincere in Europa. Non abbiamo molto da perdere e ci proveremo con ogni mezzo. Se siamo uniti ce la possiamo fare”. Parola di Yeremy Pino, 18enne esterno del Villarreal, formazione spagnola che i bianconeri di Allegri affronteranno domani sera con i quarti di Champions in palio.

 “Come ho visto la Juventus? Una squadra con le idee molto chiare - spiega Pino a ‘La Gazzetta dello Sport’ - Senza un gioco dominante ma con grande ‘garra’ e la mentalità di chi combatte fino in fondo. Piena di giocatori di alto livello che appena trovano un po’ di spazio non ti perdonano”. 

Uno di questi è Vlahovic, in gol nell’1-1 dell’andata: “L’avevo visto in un paio di video su TikTok. È un crack, però non l’avevo mai visto giocare e dal vivo mi è sembrato incredibile: una bestia. E poi gli hanno dato due palle: con la prima ha segnato dopo 33 secondi e con l’altra all’85’ ha obbligato Rulli a una grande parata”..

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?