Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
24 giu 2022

Lucas Paquetà: l'infortunio assurdo dell'ex Milan. Si fa male giocando con l'aquilone

Il centrocampista brasiliano ha raccontato la vicenda su Instagram

24 giu 2022
featured image
Luca Paquetà
featured image
Luca Paquetà

E' stato lui stesso ad annunciarlo sui social, per rassicurare i suoi fan ma anche un po' per prendersi in giro. Il centrocampista brasiliano Lucas Paquetà, 24 anni, ex non troppo rimpianto con il Milan, oggi fra i punti di forze del Lione, si è squarciato un dito mentre giocava con un aquilone. "Tornare ai giochi fatti da bambino ha anche le sue conseguenze - ha scritto il calciatore verdeoro su Instagram - Oggi sono andato a far volare un aquilone e mi sono tagliato un dito. Per evitare qualsiasi problema di movimento in futuro domani (oggi, ndr) mi sottoporrò ad un piccolo intervento".

Altri infortuni singolari

Il taglio da aquilone rimediato da Paquetà non è il primo infortunio con una dinamica assurda. Basti pensare, passando a un altro sport, al tappo dello spumante finito nell'occhio del ciclista eritreo Biniam Girmay che quest'anno lo ha costretto al ritiro dal Giro d'Italia, dopo una vittoria di tappa. Ma è il calcio, ovviamente, a fornire gli spunti più stuzzicanti, al di là del dolore e della sofferenza che questi infortuni hanno provocato. Nel 2013, per esempio, Gonzalo Higuain, all'inizio della sua avventura italiana, fu curato con otto punti di sutura dopo essersi fatto male in seguito a un tuffo in mare dallo yacht. Altro tuffo, altro colpo. Nel 2001 l'allora portiere dell'Inter Sebastian Frey si provocò un trauma cranico buttandosi in una piscina semivuota. 

Fece scalpore nel 2005 la notizia che il difensore centrale della Nazionale Alessandro Nesta aveva iniziato a lamentare dolori al polso a causa delle prolungate partite alla Playstation durante i lunghi giorni di ritiro. Dinamica simile a quella di Girmay, invece, per l'ex stella dell'Ajax Jari Litmanen: una lattina di Coca Cola gli esplose in mano, provocandogli lesioni all'occhio. Galeotto fu il triciclo del figlio per il mediano inglese David Batty: il giocatore ex Leeds fu investito dal mezzo a tre ruote utilizzato dal pargolo e dovette rimanere fuori a lungo. E' nella storia del tennis, invece, l'intervento al menisco a cui fu sottoposto Roger Federer, dopo essersi fatto male mentre preparava l'acqua per il bagnetto delle figlie. Di campione in campione: l'ex motociclista Valentino Rossi si provocò tagli in serie inciampando contro un tavolino di vetro, andato in mille pezzi.  

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?