Michielin-Fedez a Sanremo 2021
Michielin-Fedez a Sanremo 2021

Sanremo - E' cominciata l'edizione numero 71 del Festival di Sanremo. Un'edizione caratterizzata dall'assenza del pubblico al Teatro Ariston e anche per questo motivo decisamente storica. La scaletta della prima serata prevede l'esibizione delle Nuove Proposte e a seguire quella dei primi tredici big in gara. Ecco la classifica provvisoria della prima serata, che ha visto sfidarsi i primi 13 big in gara, elaborata dalle 300 persone della giuria demoscopica: Annalisa, Noemi, Fasma, Francesca Michielin-Fedez, Francesco Renga, Arisa,Maneskin, Max Gazzè, Colapesce-Dimartino, Coma_Cose, Madame, Ghemon, Aiello.

01.15 - Sul palco si esibiscono la banda della polizia di Stato insieme a Stefano Di Battista.

01.04 - Ultimo cantante in gara: Fasma sale sul palco del Teatro Ariston. L'utilizzo del vocoder rende l'esibizione troppo trap per poter essere credibile a Sanremo. Lo stile è quello di Mr. Rain e degli altri trapper, nulla di nuovo. Però una propria dignità all'interno di questo genere musicale ce l'ha.

00.58 - Tocca al penultimo cantante in gara: ecco Francesco Renga. La sua voce è come di consueto ineccepibile e profondamente riconoscibile, il brano è un mix di troppi stili per poter diventare iconico.

00.50 - Torna sul palco Diodato, la cui voce accompagna il pubblico verso le ultime due esibizioni dei big in gara questa sera.

00.42 - Arriva Annalisa. La "nuova Annalisa" si rispecchia pienamente in questa canzone, in questo mix pop-trap che tutto sommato non le rende giustizia. E infatti la sua esibizione, sarà l'ora decisamente tarda, non è di quelle che rimarranno negli annali di Sanremo. 

00.36 - Ricomincia la gara: tocca ai Coma_Cose. Esibizione di certo non indimenticabile, così come le loro voci. Però il brano è paradossalmente orecchiabile e si fa ricordare. Poi sul palco la loro intesa si vede e sembrano anche divertirsi.

00.21 - Fiorello e Amadeus di nuovo sul palco, con una girandola di ospiti. Naturalmente telefonici, viste le restrizioni imposte dall'emergenza covid: Claudio Santamaria, Gianni Morandi, Mara Venier, Antonio Cabrini, Jovanotti. Poi spazio alle doti di showman a tutto tondo di Fiorello. Ed è subito revival da villaggio turistico con la Lambada. Poi ecco un "Ti lascerò" in cui Fiorello duetta con una Matilda De Angelis che dimostra il proprio enorme talento anche in qualità di cantante. 

00.13 - Imprescindibile un ricordo di Claudio Coccoluto, il leggendario dj scomparso proprio oggi.

00.08 - E' la volta di Ghemon. Esibizione in piena sintonia con il "nuovo Ghemon", peccato che spesso le parole della canzone non siano del tutto comprensibili. Non ha nulla a che vedere con il Ghemon di "Rose viola". Peccato.

00.05 - "Fino a che c'è Zlatan, tutto sotto controllo. Il problema sarà domani quando non ci sono". Ibrahimovic torna sul palco e ricopre sempre lo stesso ruolo: il Messia. "Mancano quattro cantanti alla fine" afferma Amadeus. "Dalli in prestito all'Inter" risponde Ibra. 

00.00 - Il 3 marzo comincia con il rock dei Maneskin sul palco. Brano per nulla sanremese, come d'altro canto non sono sanremesi i Maneskin. Arrivano a mezzanotte e se l'Ariston fosse pieno darebbero una scossa di adrenalina. "Che grinta, mi hanno fatto ringiovanire di 36 anni subito" commenta Fiorello.

23.46 - Monologo di Matilda De Angelis sui baci. Con inevitabile riferimento alle limitazioni a causa del covid-19. Disinvolta, spigliata, a proprio agio sul palco: l'attrice bolognese meriterebbe di stare all'Ariston durante tutte le serate del Festival di Sanremo e non soltanto la prima.

23.39 - Sul palco insieme Ibrahimovic, Fiorello e Amadeus. Il siparietto è divertente. Sul palco arriva Madame e sentire Ibrahimovic che pronuncia il suo nome con voce profonda fa un certo effetto. Madame arriva scalza e indssando un solo guando in stile  Michael Jackson, insomma nulla di nuovo. Poi inizia a cantare. E magari il brano è anche carino, peccato che metà delle parole non si comprendano. 

23.30 - Arriva Achille Lauro. Il suo look è come di consueto destinato a far discutere. Il brano non è nulla di che. Ma d'altro canto la sua è intesa come una performance artistica e in effetti è dirompente. Anche se musicalmente non è indimenticabile. "Essere è diritto di ognuno, Dio benedica chi è" è la frase con cui termina la sua performance.

23.15 - "Il figurante è come il politico: è pagato per stare su una poltrona. Solo che il figurante quando è finito il programma se ne va". Fiorello torna sul palco ed è subito battuta al vetriolo in merito ai 300 figuranti pronti per assistere al Festival, ma bloccato proprio dai "politici", ovvero dal Governo. Esilarante poi il momento sulla Dad, ovvero la didattica a distanza, e le dita dei piedi.

23.08 - Dopo che Amadeus ha ricordato la vicenda di Patrick Zaki, si torna alla musica. Sul palco arriva Noemi, che ha sostituito Irama. Il cantante era in attesa di sapere i risultati del tampone molecolare e quindi è stato precauzionalmente sostituito. Il brano proietta in un'atmosfera quasi onirica, la voce di Noemi fa viaggiare su nuvole soffici. Il ritornello ricorda un po' "Ti porto a cena con me" di Giusy Ferreri.

 23.02 - E' la volta di Max Gazzè e la Trifluoperazina Monstery Band. E come sempre Gazzè stupisce già dall'avvio: il suo look è quello di una sorta di alchimista. Brano tipico di Gazzè, lo stile è quello di "Sotto casa", canzone che era stata in gara proprio al Festival di Sanremo.

Max Gazzè al Festival di Sanremo 202122.40 - Sale sul palco Loredana Bertè. E nel puro stile Bertè calamita l'attenzione. Con le scarpe rosse appoggiate a terra come segno della lotta alla violenza sulle donne. Da regina del rock italiano, non dimentica di dare messaggi anche sul palco. Comincia subito col medley di successi: "Il mare d'inverno", "Dedicato", "Non sono una signora", "Sei bellissima". E poi ecco il nuovo singolo, "Figlia di...". Una versione rockeggiante di "Corazon espinado" e "Havana". Insomma, un brano largamente evitabile

22.33 - Riprende la gara: Matilda De Angelis e Alessia Bonari presentano il duo Francesca Michielin-Fedez. Brano ben congegnato e adatto alle loro corde. Si sente la tensione nella voce di Fedez, che alla fine dell'esibizione si commuove.Michielin-Fedez a Sanremo 2021

22.24 - C'è spazio anche per chi è stato protagonista di questo annus horribilis: sul palco arriva Alessia Bonati, infermiera fra i simboli di questo anno di lotta al covid-19. 

22.19 - La gara riprende: tocca ad Aiello. Il suo brano è in tipico "stile Aiello", peccato che molte parole non si capiscano in modo agevole. Brano cantato in modo molto aggressivo, forse un po' troppo. Vorrebbe lasciare il segno, ma la sua esibizione è un po' troppo irruenta. Forse se ci fosse stato il pubblico sarebbe risulata più coinvolgente...

22.12 - Sul palco dell'Ariston arriva Zlatam Ibrahimovic. "Buonasera Ama, buonasera Italia. E' un onore per me essere qua, è un onore per te avermi qua". Comincia all'insegna dell'ironia il Festival di Sanremo del calciatore del Milan. Che poi dà le "regole di Zlatan".

22.06 - Matilda De Angelis annunca l'arrivo di Colapesce e Dimartino, debuttanti sul palco dell'Ariston. L'atmosfera è retrò, ricorda brani del passato, ma la canzone dei due siciliani è decisamente orecchiabile.

22.04 - Arriva sul palco la più giovane star internazionale di questa serata: l'attrice Matilda De Angelis. "Hugh Grant l'ho dovuto bloccare su WhatsApp, manda vocali lunghissimi. Ai Golden Globes io non sono andata, ho mandato in rappresentanza dell'Emilia Romagna Laura Pausini": la venticinquenne rompe subito il ghiaccio e lo fa con simpatia.

21.51 - Comincia la gara dei big: un'Arisa in total red arriva sul palco di Sanremo. La sua "Potevi fare di più" inizia con delicatezza e poi da spazio soprattutto alla sua estensione vocale. Brano estremamente sanremese, ricorda a tratti "La notte", brano cantato dalla stessa Arisa in passato, ma non sembra riuscire mai a decollare. L'emozione gioca un ruolo fondamentale, anche se serve solo a spingere Arisa. La quale come interprete è impeccabile.

21.47 - Diodato fa tornare tutta Italia indietro di un anno cantando nel silenzio dell'Ariston "Fai rumore", canzone con la quale ha vinto l'edizione 2020 del Festival di Sanremo. Esibizione da brividi in un teatro del tutto vuoto e l'emozione si sente tutta nella voce di Diodato. Diodato al Festival di Sanremo 2021

21.30 - Fra le Nuove Proposte a passare il turno e arrivare alla serata delle semifinali di venerdì sono Folcast e Gaudiano.

21.27 - "Ma Achille Lauro c'è? Hai visto che ha detto "Io sessualmente sono tutto". Io sono metà". Fiorello si è cambiato d'abito ed è tornato sul palco con una battuta sull'ospite fisso di questa edizione di Sanremo

21.20 - Tocca a Folcast, ultimo cantante dei giovani in gara durante la prima serata.

21.16 - Si procede spediti: Amadeus annuncia l'esibizione del terzo cantante delle Nuove Proposte: Avincola.

21.11 - ecco la seconda delle Nuove Proposte: Elena Faggi 

Le Nuove Proposte21.06 - Si comincia con la gara: tocca a Gaudiano, il primo cantante delle Nuove Proposte, rompere il ghiaccio e dare il via alla musica in questa edizione numero 71 del Festival.. 

21.00 - ecco Fiorello. E la tensione si scioglie. Nonostante le poltrone vuote all'interno del Teatro Ariston, lo showman riesce a scaldare l'ambiente. Il riferimento a Morgan e al look che lo stesso Fiorello porta sul palco è riporta la mente al Festival di un anno fa. 

20.53 - arriva Amadeus sul palco: il suo segno della croce rende l'idea della tensione della serata. Non mancano riferimenti all'emergenza sanitaria e al momento difficile che l'intero Paese sta vivendo.