Grande Fratello Vip 6
Grande Fratello Vip 6

Quarta puntata del Grande Fratello Vip 6 e nuove emozioni su Canale 5. Il programma condotto da Alfonso Signorini entra nel vivo. Ecco la nostra cronaca, naturalmente ironica e sarcastica, della serata.

La puntata

Puntata con inizio scoppiettante: si litiga per le condizioni del bagno, il lavaggio delle tazze in cucina e il fatto che a colazione si beva del latte. Insomma, temi di importanza capitale. In questa prima parte si evidenziano “Lupus in fabulis”, espressione coniata dalla poliglotta Soleil Sorge, il fatto che le principesse Solassiè siano convinte che l’italiano medio non conosca l’inglese e quindi sparlano di Soleil in inglese. Per loro sfortuna, in tanti conosciamo l’inglese e loro fanno una figura barbina. Emerge che nessuno sopporta Soleil. Tranne le opinioniste Sonia Bruganelli e Adriana Volpe, che dopo gli screzi di inizio stagione hanno capito di dover tentare di andare d'accordo.  Alfonso Signorini sostiene di sentirsi in un pollaio. Come gli spettatori a casa, del resto.
Poi si passa a un altro tema spinosissimo: Amedeo Goria. Dopo essere stato dipinto come Donato Bilancia durante la puntata precedente, ecco iniziato il processo di beatificazione del giornalista. E guardacaso nella casa per parlare con lui entra la figlia Guenda. Che era stata lontana dalla porta rossa oltre sei mesi. Inaccettabile. Per fortuna la produzione ha riaperto un dibattito sulla famiglia Goria. Guenda Goria entra nella casa e parla di violenze e femminicidio in modo del tutto decontestualizzato. Il blocco successivo si risolve con l'immagine di Alex Belli al capezzale di Katia Ricciarelli, piccata per aver ricevuto il commento di "ottusa" in un gioco "crudele" del Grande Fratello. Già, perché effettivamente lui, Tommaso - chi? - e gli altri concorrenti che l'hanno definita "ottusa" sono stati costretti a farlo. La Ricciarelli se l'è presa non poco, Belli continua a giustificarsi e a spiegarle la decisione. Tommaso dal canto suo fa finta di niente. D'altro canto anche gli autori hanno fatto finta di niente quando lo hanno selezionato per un programma a cui dovrebbero partecipare solo dei "vip". Pari e patta. E finalmente subito dopo si parla proprio di Tommaso Eletti - chi? - e della sua storia con Valentina. Lei arriva e lo asfalta. "Tu ti devi vergognare" è un po' quello che tutti gli spettatori hanno pensato durante tutte le puntate di Temptation Island a cui ha partecipato questa coppia improbabile. Peraltro gli dà del talebano e si aspetta anche una querela da parte dei talebani per diffamazione, essendo stati accomunati a lui. "Che siamo all'albero azzurro che pensi che le cose passano così?": abbiamo trovato chi sostituirà Mattarella al Quirinale, ovvero Valentina. Sono le 23.15 quando ci si scuote dal torpore con il "caso Silvestri". Andrea Casalino improvvisamente si ricorda di far parte del programma, ma solo perché viene tirato in ballo da Davide Silvestri. Ne segue una discussione molto accesa. Strano. Poi "Shallow" cantata da Lady Gaga e Bradley Cooper viene utilizzata in modo sacrilego per raccontare la nascente love story fra Manuel Bortuzzo, Lulù Selassiè, le di lei labbra a gommone e i cinque quintali di make up che la rendono un mascherone. Però la loro è l'unica storia nata per ora nella casa del Grande Fratello Vip 2021 e quindi la teniamo come oro colato. E dopo questo bel momento, ecco la soap opera Antinolfi-Sorge. Lui ha rivelato dettagli intimi anche alle lampade della casa, lei giustamente si sente ferita. E questo è di fatto l'unico momento in cui non si può non solidarizzare con Soleil. Poi lei riesce a rovinare tutto con delle lacrime finte, che escono solo dopo un grande sforzo. Siamo a mezzanotte e venti e il teatrino è durato sin troppo. Si prosegue con inutili siparietti per allungare il brodo e portarci tutti verso la colazione. Il primo che si lamenterà della lunghezza delle puntate del Festival di Sanremo 2022 sarà costretto a riguardarsi tutta questa edizione del Gf Vip. L'aspetto più curioso è che dopo tutto questo Alfonso Signorini fa anche lo scocciato: "Veloci con le nomination che siamo in ritardo, di tempo non ce n'è". L'hanno catapultato da Marte a mezzanotte e 43? Siamo talmente tanto in ritardo che a mezzanotte e 50 Signorini mostra una imprescindibile clip sull'aereo che Piero, il fidanzato di Raffaella Fico, ha fatto recapitare sopra la casa per la fidanzata. Per non parlare del servizio fotografico in esclusiva pubblicato guardacaso dal settimanale "Chi". Grazie, ma avremmo preferito cinque minuti di sonno in più. All'una e 03 una rivelazione sulle tre principesse etiopi: non avrebbero detto la verità sulla loro laurea. Finisce comunque tutto in caciara, tanto in Italia il titolo di studio non conta nulla e si può dichiarare il falso prendendo in giro il pubblico. Ottima lezione anche questa, ma a quest'ora ce la saremmo risparmiata volentieri.

L'eliminato

A dover lasciare il programma è Tommaso Eletti. Dopo essere già stato in nomination, la quarta puntata si è rivelata fatale per il giovanissimo Tommaso Eletti all'interno del gioco del reality show di Canale 5.

I nominati

Immuni dalle nomination questa settimana sono Carmen Russo, Jo Squillo, Alex Belli, Raffaella Fico, Manila Nazzaro, Manuel Bortuzzo, le Selassiè: questi sono i preferiti dai concorrenti della casa. Immune per Sonia Bruganelli è Soleil Sorge, mentre per Adriana Volpe lo è Katia Ricciarelli. Praticamente i prossimi nominati saremo noi spettatori da casa. E invece i nominati sono Gianmaria Antinolfi, Miriana Trevisan, Andrea Casalino e Nicola Pisu.

Le pagelle

Soleil Sorge: voto Anche meno. La simpatia non è il suo mestiere. La comunicazione neppure, visto che mentre qualcuno le parla contro lei non trova altra soluzione che ululare. Faccio un appello: se qualcuno dovesse capire quale possa essere il suo mestiere, ce lo dica. Stiamo ancora cercando di capirlo. "Polemizzare e rendersi antipatica anche a chi deve ancora nascere" non è un'opzione professionale. Ci prova, ci prova e alla fine piange persino con le lacrime. Sostituibile.

Amedeo Goria: voto Polpettino. Nella puntata precedente era Satana, ora è il re dei comici e degli affabili. Ma per tutti sarà sempre e comunque "Polpettino", visto che la fidanzata probabilmente ha scelto di fargli pagare il suo vagare di fiore in fiore nella casa prendendolo in giro in mondovisione con un post su Instagram in cui svela il suo soprannome di coppia. Polpettino, rassegnati: con questo soprannome, le donne le puoi solo guardare da lontano. Colpito e affondato.

Alex Belli: voto 4.5. A parte la giacca che è evidentemente un copridivano indossato, non si fa notare per molto altro. A parte per la frase "Se mi dicono "ottuso" in diretta, io non mi offendo. Non ricordo di aver dato dell'ottusa a Katia Ricciarelli". In effetti i pensieri all'interno della casa sono talmente tanti da non poter avere memoria degli episodi. Il capitolo sulla mancata paternità non lo rende più umano. Anche lui come Soleil piange senza lacrime. Metallico.

Ainett Stephens: voto "A diva... a diva... a divanetto". I divanetti all'interno della casa in questa puntata si fanno notare molto più di lei. Non incide, non sposta alcun tipo di equilibrio. A fine puntata la devono anche svegliare per fare le nomination.

Tommaso Eletti: voto Chi?. Partendo dal peccato originale del suo non essere vip, ascoltando le sue parole nei confronti della ex Valentina - riassumendo: il ragazzino era geloso marcio in maniera patologica nei confronti dell'allora fidanzata Valentina e lo ha mostrato senza alcun tipo di vergogna durante il reality show Temptation Island - si comprende come il luogo ideale di questo giovine non sia la tv. Non in questa casa.

Sophie Codegoni: voto cadrega. Una sedia, infatti, sarebbe stata più determinante negli equilibri della casa. Non si fa sentire praticamente mai. Ninja.

Sami Youssef: voto tavolino. Anche lui fa parte dell'arredamento. Un bel vedere, sia chiaro. Ma del tutto fuori da ogni dinamica. La speranza è che la produzione non se lo dimentichi nella casa alla fine dell'edizione dopo la finale. Mimetico

Aldo Montano: voto 5 per la maglietta. Riesce ad essere tamarro persino in collegamento video. L'auspicio è che per andare a incontrare il presidente Sergio Mattarella lo abbia consigliato qualcuno in merito all'outfit da indossare. Ma come ti vesti?

Manuel Bortuzzo: voto 9. Non per la camicia, per carità. Ma perché è riuscito a scorgere dei lineamenti sotto gli ettolitri di trucco  di Lulù Selassiè. Il loro primo bacio era da giorni più scontato della fiera del bianco al centro commerciale, però lui è davvero un ragazzo normale. Mai una parola fuori posto, mai un gesto da divo o da finto vip come tanti altri nella casa. Santo subito.

Le Selassiè: voto 6. Non sono "fantastiche" come dice Signorini, ma tutto sommato fra una litigata feroce con Soleil, il bacio con Bortuzzo, il loro essere convinte di fregare tutti con l'inglese, tutto sommato sono protagoniste di molte dinamiche in casa. Sarà che sono in tre, ma sono meglio di Youssef, Codegoni e Stephens messi insieme. Utili.

Giucas Casella: voto "Urlando contro il cielo". Urla. Urla formule che lo hanno reso la macchietta che è da tempo, urla quando deve comunicare qualsiasi cosa. Tappi.

Francesca Cipriani: voto "Ci diludi". Come direbbe Joe Bastianich, che dilusione. Non una scenata isterica, non una sparata tipo "la capitale dell'Africa è l'Egitto". Niente di tutto questo. Francesca, cosa ti sta succedendo? Visitatela.

Gianmaria Antinolfi: voto 4. Soleil Sorge non è simpatica e questo è chiaro. Andare in giro a rivelare particolari intimi sulla sua relazione con lei è imbarazzante. Che poi lui si nasconda dietro "ero un uomo innamorato, mi dispiace" è qualcosa che non attiene a questo mondo. Tra lui e lei, non si sa a chi dare ragione. "Soleil, anche di te le opere ci sfuggono": 92 minuti di applausi per Sonia Bruganelli che spiega a tutti quanti il fatto che Antinolfi e la Sorge non siano esattamente due filosofi. Grazie. Gianmaria e Soleil meriterebbero un campo di patate. Il bue che dà del cornuto all'asino

Carmen Russo: voto sonno profondo. La preferiamo così che piangente per la figlia e il marito che non vede, udite udite, da un paio di settimane, sia chiaro. Però se battesse un colpo, forse potremmo capire che c'è anche lei. Ectoplasma.

Manila Nazzaro: voto 6. Senza lode e senza infamia, fa il suo e dona il giusto contributo in lacrime della serata. Parla del dolore della paternità mancata da parte del compagno Lorenzo Amoruso e la Cipriani commenta "Ho visto la foto vostra, due gnocchi. Siete belli". Ecco, come perdere il filo. Manila comunque non esce dai binari. Umana.

Katia Ricciarelli: voto 6. E' la quota "âgée" di questa edizione del Grande Fratello Vip e rispetto agli anni passati è anche un po' noiosetta. Stressa i compagni di avventura con notazioni tutto sommato condivisibili, ma non dà di matto in modo evidente. Quanto ci mancano i tempi della contessa De Blanck. Prevedibile.

Davide Silvestri: voto solletico. Sostiene di avere un'ironia tutta sua, ma evidentemente è talmente tanto sua da essere invisibile. Serve, appunto, il solletico per ridere quando parla. E' protagonista di un poco permaloso siparietto con Andrea Casalino - chi? - e ci regala solo distillati di livore: "Finché sarò qui dentro farò di tutto per farti uscire". L'ha presa bene.

Andrea Casalino: voto chi l'ha visto. Senza le frecce infuocate che gli scaglia contro Davide Silvestri dopo la nomination nella passata puntata, non si farebbe notare neanche dalle postazioni trucco in bagno. L'augurio è che non si svegli tutto di botto altrimenti poi si spaventa. Driiinnn.

Raffaella Fico: voto freddina. La produzione si è giocata subito l'effetto Balotelli e l'effetto Pia, quindi lei è impalpabile. Pronuncia un paio di frasi durante la puntata, ma forse neanche se ne accorge. Evanescente.

MIriana Trevisan: voto 5.5. Che non faccia parte di molte dinamiche è un dato di fatto, però ci prova. Niente di che, non è ancora entrata nel gioco. Ma potrà dare di più. Abbottonata.

Nicola Pisu: voto "Ah ma è al Grande Fratello Vip?". Inesistente. Del tutto assente durante questa puntata, fortunatamente nessuna discussione ruota attorno a lui. Altrimenti starebbero tutti muti, vista la pochezza del suo contributo alla causa. Aspettiamo che cominci il gioco.

Jo Squillo: voto 8. La si ama a prescindere. Stavolta è arrivata in puntata senza ridicoli teatrini in favore delle donne afghane - che peraltro avrebbero bisogno di molto altro rispetto a tre minuti di niqab in un reality show di Canale 5 per essere libere - e già questo è positivo. Lei è calma e pacifica. Zen.