Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
27 mag 2022

Il ritorno dei Gazosa dopo vent'anni: la canzone e il video

"L'italiano" è il singolo della reunion della band, ma l'esperimento non sembra convincere per ora

27 mag 2022
cristiana mariani
Spettacoli
featured image
I nuovi Gazosa
featured image
I nuovi Gazosa

Un po' Green Day, un po' Articolo 31 ultima maniera. Con una spruzzatina di Verdena. Il progetto dei "nuovi" Gazosa è certamente ambizioso. Non proprio riuscitissimo, perlomeno in avvio, ma il loro ritorno sulle scene non poteva che essere un tentativo di essere dirompenti e di allontanarsi il più possibile da quello che i Gazosa erano ai tempi del loro successo: una band pop di ragazzini che si rivolgevano a ragazzini. Ora i Gazosa non sono più quelli del tormentone "www.mipiacitu" o di "Stai con me forever" - basti pensare che ora la band è formata solo da Valentina e Federico Paciotti e Vincenzo Siani, mentre Jessica Morlacchi ha lasciato il gruppo - e anche il pubblico che li aveva conosciuti nei primi anni Duemila è cresciuto.

Necessario, quindi, per tornare sulle scene un cambio radicale. Tanto dal punto di vista dell'immagine quanto sul versante musicale. E qui si inserisce "L'italiano", il nuovo singolo dei Gazosa. Un brano punk rock che, però, non dice nulla di nuovo. "Non togliermi il pallone e non ti disturbo più" cantavano gli Articolo 31 nel 2003, citando anche "Il tragico Fantozzi", e "Vivo per lo stadio, sono un italiano" cantano nel 2022 i Gazosa citando nel videoclip proprio una scena dello stesso film con Paolo Villaggio. Insomma, corsi e ricorsi storici, ma forse anche qualche luogo comune di troppo che sarebbe utile svecchiare se ci si vuole riaffacciare alla scena musicale italiana come qualcosa di nuovo. Il progetto della reunion dei Gazosa può essere apprezzabile, ma bisogna riempirlo di contenuti. Nuovi.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?