Conor McGregor e Francesco Facchinetti
Conor McGregor e Francesco Facchinetti

Roma, 19 ottobre 2021 - Dopo l'aggressione che avrebbe subito dal campione di MMA Conor McGregor, Francesco Facchinetti ha voluto chiarire alcune cose e, nel corso del suo programma radiofonico 105 Kaos, ha spiegato che nulla potrà convincerlo a ritirare la denuncia. Inoltre, ha parlato delle conseguenze di quel pugno in pieno viso. 

Il manager milanese ha ribadito la gravità di quanto accaduto e si è detto pronto ad andare fino in fondo, senza scendere a compromessi. Anche se l'avvocato del campione di MMA dovesse contattarlo e offrirgli milioni di euro, non accetterebbe di ritirare la denuncia: “Se dovesse chiamarmi l'avvocato di McGregor domani e offrirmi 10 milioni di euro, 10 milioni di euro, 10 santissimi milioni di euro per ritirare la denuncia e per ritirare tutto, io direi di no". 

Poi, ha spiegato quali sono le sue attuali condizioni di salute: "Non mi interessa nulla dei soldi, non mi interessa nulla dell’hype, anche perché ho mal di testa tutto il giorno, devo portare questo collarino 8 ore al giorno per 16 giorni, ho un trauma cranico, ho una distorsione del rachide cervicale che non so neanche cosa voglia dire".

Facchinetti ha poi aggiunto:  "Questa storia a me non fa piacere; se potessi tornerei indietro nel tempo e quel sabato, due giorni fa, non andrei lì. Io porto avanti la denuncia e ne parlo perché non possa succedere ad altre persone. Quello è un uomo altamente pericoloso, vederlo davanti ai tuoi occhi è un altro conto rispetto a leggere di lui. È dannatamente pericoloso per gli altri”.  Insomma, parole molto simili a quelle pronunciate, ieri, dall'amico Benji Mascolo su Instagram. Anche secondo il cantante 28enne "McGregor  va fermato. Ha bisogno di andare in rehab per ripulirsi, è drogato e alcolizzato". 

Ma a prendere le difese del manager, fra i tanti intervenuti nella vicenda, ci ha pensato anche Mario Balotelli.In tre storie su Instagram Super Mario ha commentato quanto accaduto. L'attaccante dell'Adana Demispor non si è fatto intimorire da Conor McGregor e ha attaccato e condannato il gesto dell'irlandese in difesa dell'amico: "Condanno la violenza in generale, la condanniamo tutti. Assolutamente no alla violenza". Ha fatto lo stesso Ludovica Frasca, ex velina di Striscia la Notizia, che in modo particolare si è rivolta a chi domanda a Facchinetti il motivo di una denuncia. "Leggo gente chiedere perché denunciare quel pazzo. In che senso? Spiegarmi tu, cittadino omertoso perché non si dovrebbe denunciare un atto violento". E ancora: "Penso che più gravde della violezna esista solo l'omertà che accompagna migliaia di persone ancora oggi. Violenze, crimini e ingiustizie vanno semrpre denunciate. Non ci si copre gli occhi perché così facendo le anomalie diventano comuni e l'incivilità deivneta un'erbaccia che cresce".