Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
15 mag 2022
15 mag 2022

Eurovision Song Contest 2022, Mahmood: "Grazie per tutto l'amore che avete mandato"

Il cantante, che si è esibito insieme a Blanco con il brano 'Brivid', ha fatto piazzare l'Italia al sesto posto

15 mag 2022

Torino, 15 maggio 2022 - "Grazie per tutto l'amore che avete mandato in questi giorni! Torino, ci vediamo domani". Così Mahmood, pubblicando sui social anche una foto in cui appare sorridente, ha voluto ringaziare per il sostegno ricevuto all' Eurovision Song Contest, dove con Blanco - e il brano Brividi - si è piazzato al sesto posto. Dal 16 maggio riprende il tour proprio da Torino, dove si è tenuta l'importante kermesse musicale. 

Mahmood e Blanco (Foto Instagram)
Mahmood e Blanco (Foto Instagram)

Il premio per il miglior testo

Ai due vincitori del Festival di Sanremo (e a 'Brividi') è però stato assegnato il Best Lyrics Award, premio al miglior testo della canzone assegnato da Eurostory, un magazine online dedicato all'Eurovision Song Contest. L'anno scorso il riconoscimento era toccato ai Maneskin con Zitti e buoni. "

Il testo di 'Brividi'

'Brividi' rappresenta un vero concentrato di alchimia. Il testo parla di libertà, quanto si debba superare la paura di sbagliare e di sentirsi inadeguati.  Per poter partecipare all'Eurovision Song Contest di Torino, Mahmood e Blanco hanno dovuto mettere mano al brano: non solo mitigando gli effetti vocali utilizzati da entrambi, ma anche riducendo in parte la canzone stessa. Il brano, infatti, ha una durata originale che avrebbe sforato i tre minuti consentiti dal regolamento Ebu. 

Com'è nato il brano?

Ma come è nato il brano?  Non ci crederete, ma a convincere Riccardo Fabbriconi, vero nome di Blanco, e Alessandro Mahmoud, cioè Mahmood, che il brano potesse avere un luminoso futuro sono stati proprio i loro genitori. "I genitori non sbagliano mai" ha dichiarato Blanco. Ma riavvolgiamo il nastro: Blanco e Mahmood non si conoscevano ancora, quando si sono incontrati nello studio di Michele Zocca, produttore di Blanco.  Leggenda, anzi, Blanco racconta che proprio il produttore e co-autore abbia iniziato a suonare al pianoforte e da un accordo sbagliato sia nato il ritornello di "Brividi". Blanco e Mahmood hanno iniziato a cantare ed ecco la prima versione del refrain. L'idea stuzzicava entrambi, anzi tutti e tre visto che anche Michele Zocca aveva capito le potenzialità di questa collaborazione. E così ognuno dei due artisti ha iniziao a lavorare alle proprie strofe. Una volta assemblato il brano, Blanco ha inviato quasi con imbarazzo un messaggio vocale a Mahmood dicendo "Pensa se andassimo a Sanremo con "Brividi". Chissà cosa succederebbe". La stessa cosa, gli ha confessato Mahmood, l'aveva pensata la madre dell'artista milanese. E di cosa parla la canzone? Libertà. Un testo che parla di quanto si debba superare la paura di sbagliare e di sentirsi inadeguati. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?