Quotidiano Nazionale logo
6 apr 2022

Eurovision 2022, ecco come sarà il mega palco del Festival a Torino: le prime foto

Seicento persone sono già aò lavoro per allestire la struttura nel PalaOlimpico

Preparations for the Eurovision Song Contest Turin 2022 at the Pala Alpitour and the media area, Turin, Italy, 06 April 2022. 2022 Eurovision Song Contest that will take place in Turin, Italy from 10 to 14 May 2022.
ANSA/ALESSANDRO DI MARCO
Il palco dell'Eurovision

Un palco "ecologico" i cui elementi protagonisti saranno: sole, acqua e natura. E' il palco dell'Eurovision Song Contest che sta prendendo forma a Torino al PalaOlimpico.

E' infatti cominciato il conto alla rovescia per l'Eurovision Song Contest, in programma il 10, 12 e 14 maggio al PalaOlimpico. Sono in corso i lavori di allestimento degli spazi interni al palazzetto e delle aree esterne che ospiteranno le 40 delegazioni e i 1500 giornalisti provenienti da tutta Europa. Parallelamente, la Città lavora alla realizzazione di un Eurovillage al parco del Valentino, una struttura da 17mila posti, che ospiterà eventi collaterali gratuiti per il pubblico torinese.

Stefano Lo Russo, Guido Rossi, Simona Martorelli e Claudio Fasulo
Stefano Lo Russo, Guido Rossi, Simona Martorelli e Claudio Fasulo

A fare il punto dei lavori, oggi al PalaOlimpico, Simona Martorelli, direttrice delle Relazioni internazionali della Rai e Claudio Fasulo, vicedirettore di Rai Uno ed Executive producer Eurovision, con Guido Rossi, direttore del Centro di produzione Rai e il sindaco di Torino Stefano Lo Russo

"E' il piu' grande evento televisivo non sportivo al mondo, che richiede una organizzazione enorme - ha affermato Martorelli - arriveranno a Torino 40 delegazioni con una ventina di componenti ognuno. Ogni Paese realizzerà una performance di tre minuti, saranno 40 piccoli spettacoli".

Il mega palco
Il mega palco

Protagonisti all'interno del PalaOlimpico saranno tre elementi: sole, acqua e natura. "I lavori per l'allestimento del palcoscenico principale - ha spiegato Fasulo - sono cominciati il 15 marzo. Al centro di palco un sole fatto di archi concentrici, mentre davanti ci sarà una piscina con cascata, cosa che ha precedenti nella storia di Eurovision. Ci sarà anche una green room con giardino e piante dove troveranno posto le delegazioni dopo le esibizioni". Il PalaOlimpico accoglierà 7mila spettatori. All'esterno, invece, una struttura coperta di 3.300 metri quadrati ospiterà i camerini e l'area relax delle delegazioni, mentre una seconda struttura di 5.500 metri quadrati sara' l'area stampa con 500 postazioni e aree interviste.

Le 40 delegazioni arriveranno a Torino il 29 aprile e dal 4 maggio prenderanno il via le prove. Il 10 e 12 maggio si svolgeranno le semifinali, mentre la finale e' in programma il 14 maggio. "Abbiamo iniziato a lavorare ad agosto 2021 - ha detto Rossi - e' un percorso lungo che sta prendendo forma. L'allestimento è un'attività molto intensa che vede il coinvolgimento di 600 persone al lavoro. L'impegno è davvero notevole".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?